16/06/2021

Finger lime: conosci il caviale di limone?

Simona Lovati
A cura di Simona Lovati
Pubblicato il 16/06/2021 Aggiornato il 17/06/2021

È ancora poco conosciuto, ma ha grandi potenzialità. Scopri le virtù di un agrume proveniente dalla terra dei canguri

Finger lime

Ha la forma di un grande baccello dalla scorza verde scuro e al suo interno racchiude dei chicchi gelatinosi dal colore giallo chiaro. Di cosa di tratta? Si chiama finger lime – noto anche come caviale vegetale o caviale di limone -, un frutto originario dell’Australia, chiamato Citrus australasica, che sta facendo capolino sulle nostre tavole, così come nel reparto cosmetica grazie ai suoi preziosi attivi. «Come tutti gli agrumi può vantare una buona disponibilità di vitamina C, ma anche di vitamina B6 per proteggere l’organismo dai processi dell’invecchiamento, vitamina B9 o acido folico, utile nella sintesi delle proteine e del DNA, e oligoelementi come potassio e ferro», spiega la dottoressa Elisabetta Macorsini, nutrizionista e diet coach a Milano.

Come utilizzarlo in cucina

È un ingrediente multitasking che può essere aggiunto per insaporire e dare un tocco di originalità a diverse pietanze, per esempio nei risotti, sui croque en bouche di pesce o carne, ma anche nei dolci, come mousse e yogurt, o per aromatizzare un cocktail o una flûte di prosecco. È fonte di acqua (92%) ma è povero di zuccheri e carboidrati, ne contiene rispettivamente l’1 e il 7 per cento. Ha proprietà digestive, diuretiche e antisettiche.

Molto apprezzato dagli chef non è però faciule da reperire anche se comincia ad essere coltivato anche in Italia.

Il consiglio è acquistarlo sul web, sui siti di frutta esotica o direttamente dai produttori.

 

Non sono tutti uguali

Ecco le specie più comuni reperibili in commercio.

  • Rainforest pearl: produce frutti di tonalità viola e polpa rosa.
  • Alstonville: dà frutti di colore verde scuro e polpa verde chiaro.
  • Blunobia Pink Crystal: ha buccia verde-marrone e polpa rosa intenso.

Il lato beauty

Come tutte le piante, grazie al suo contenuto di polifenoli il finger lime gioca un ruolo antiossidante sulla pelle, supportato dalla sua ricchezza in betacarotene e vitamina A, ed è per questo in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, causa di invecchiamento cutaneo precoce. La vitamina C, invece, ha un effetto illuminante, schiarente e stimola la produzione di nuove fibre di collagene, che limitano i cedimenti strutturali.

Maschera viso schiarente e rimpolpante

Per preparare una face mask fai-da-te schiaccia con una forchetta la polpa del finger lime, aggiungi un vasetto di yogurt bianco e un paio di gocce di olio essenziale di rosa mosqueta anti-età. Applica il composto sul volto evitando il contorno occhi, fai agire per dieci minuti e rimuovi con acqua tiepida.