08/04/2021

Fave per dimagrire più in fretta durante i cambi di stagione

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il 08/04/2021 Aggiornato il 08/04/2021

Le fave sono un legume molto versatile, ricco di aminoacidi, vitamine, sali minerali e fibre che danno sprint al metabolismo, depurano, aumentano la vitalità

fave fresche

Un legume sprint.  Fresche, capaci di innalzare i livelli energetici sia a livello fisico che mentale le fave devono le loro proprietà a un aminoacido, chiamato L-dopa, che contribuisce ad alzare la quantità di dopamina presente nel cervello. Un’azione che stimola il metabolismo fornendo rapidamente vitalità e favorendo il dimagrimento.[/su_box_no_text]

Le fave sono dunque indicate nei casi di astenia, esaurimento psicofisico, malattie frequenti. E anche quando si segue una dieta rigida perché saziano, contrastano la stipsi e forniscono energia.

Perché  inserirle nelle diete

L’altra ragione per cui vengono consigliate a chi è a dieta è l’apporto di fibre solubili che agiscono come disintossicante generale. L’abbondanza di calcio, facilmente assorbibile grazie alla presenza di vitamina B1, ne fanno un alimento eccellente per i vegetariani e i vegani, che trovano nelle fave un naturale e saporito energizzante. Le fave sono una delle fonti migliori anche di vitamina B2, la vitamina dell’energia mentale e fisica, necessaria durante le fasi di surmenage e stress, come può essere un periodo di dieta.

Come consumarle

Le fave sono l’unico legume che si può mangiare anche crudo in insalata o come aperitivo. Si sposano benissimo con i formaggi (l’accoppiata classica è con il pecorino) e con il pesce. Sono ottime anche nelle salse e nei sughi.

Il pesto di fave fresche

Un’idea originale può essere preparare un pesto di fave fresche da utilizzare per condire la pasta. Liberate 150 g di fave fresche del baccello e togliete anche la pellicina esterna. Unite 75 g di pecorino grattugiato, un spicchio d’aglio privato della camicia e 4-5 foglie di menta fresca. Passate nel mixer aggiungendo a filo 5 cucchiai di olio extravergine di oliva. Frullate a intermittenza per ottenere una salsa omogenea. Conservare in frigorifero coperto per un paio di giorni. Oppure congelatelo a cubetti e usate all’occorrenza.