05/10/2021

Capelli forti: nutrili dall’interno

Lucia Fino
A cura di Lucia Fino
Pubblicato il 05/10/2021 Aggiornato il 02/11/2021

Per avere capelli davvero belli e contrastare debolezza e caduta serve una strategia mirata che comincia a tavola

capelli autunno

Capelli deboli, sfibrati, che cadono. Quando appaiono così le cause possono essere molte… Un ruolo importante lo gioca lo stress che l’ultimo periodo ha ancora di più enfatizzato e il delicato equilibrio degli ormoni.

Ma sono importanti anche le attenzioni che non sempre riusciamo a dedicare al nostro corpo e che si riflettono sulla bellezza e sulla salute dei capelli, come una dieta giusta e uno stile di vita davvero più sano. 

Cosa si può fare con la dieta

Una buona alimentazione, insieme con la gestione dello stress, è fondamentale per avere capelli belli e sani. «Se manca il cibo giusto, di qualità e vario, i capelli ne risentono. Vitamine, antiossidanti, proteine: tutto serve alla bellezza dei capelli. E non sempre li nutriamo nel modo giusto» dice la dottoressa Giuliana D’Incognito, biologa nutrizionista, esperta in nutrizione tricologica a Bari. Agire sull’alimentazione però si può.

Cotture “delicate”

«Conta molto cosa si mangia e anche come si mangia e come si cucina» spiega la nutrizionista. «I capelli hanno bisogno di cibo “vivo”, ricco di nutrienti, cucinato nel modo giusto e consumato in tempi e modi adeguati. Il primo accorgimento è quindi quello di usare, per le verdure, cotture delicate – stufate, al vapore – per evitare di impoverire il contenuto nutrizionale e in particolare l’apporto vitaminico e di minerali: la bollitura infatti disperde e/o degrada questi nutrienti. Per pesce e carne invece si può usare la cottura al vapore, al forno, alla pizzaiola in padella o al cartoccio».

Un menù ricco (e di qualità!)

Non bisogna considerare solo gli eccessi ma anche le troppe restrizioni. «L’organismo se viene sottoposto a regimi alimentari troppo rigidi entra in allarme, come se avvertisse uno stato di carestia: per rimediare alla carenza di energia la dirotta agli organi vitali sottraendola ai tessuti, alla pelle e anche al follicolo del capello» dice la nutrizionista. «Questo può capitare, e più spesso di quello che si può credere quando si seguono diete molto ipocaloriche e sbilanciate. In particolare i capelli hanno bisogno di proteine: per questo non bisogna farsi mancare uova, pesce, carne magra.  Da introdurre anche le proteine vegetali dei legumi e dei cereali integrali. E poi gli acidi grassi del pesce e dei vegetali come la frutta secca e i semi oleosi e le vitamine e minerali di frutta e verdura: la vitamina A, la C, la E, le vitamine del gruppo B e la meno considerata F sono preziose per la bellezza dei capelli».

L’articolo completo è sul numero di Silhouette donna di ottobre, ora in edicola.