25/03/2019

Barba di frate, il cosmetico che viene dall’orto

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il Aggiornato il 25/03/2019

Ricca di calcio vegetale e vitamine (A, C, B2, B3) favorisce l'idratazione profonda della pelle, stimola il microcircolo, è antiage, difende da squilibri e arrossamenti

barba di frate

Conosciuta anche con il nome di agretti, la barba di frate è una verdura tutta da scoprire. A fronte di un modesto apporto di sali minerali, spicca per la ricchezza di calcio vegetale e provitamina A, che la rendono un alimento ideale per la salute e la bellezza della pelle. Infatti questa sinergia favorisce l’idratazione profonda, il ricambio cellulare, il tono. E poiché la  barba di frate fornisce  anche vitamina C (che, sempre in sinergia con il calcio, stimola la produzione di collagene) e folati, che hanno un ruolo importante nell’efficienza del microcircolo è anche un ottimo antiage.

Il suo consumo regolare è dunque un vero e proprio trattamento cosmetico che dona luce e idratazione alla pelle e la difende dagli attacchi del tempo che passa.

 Anche per la pelle con qualche problema

L’eccellente quantità di vitamina B3, B2 e magnesio ne suggeriscono l’uso anche come coadiuvante nelle strategie contro brufoli e pelle grassa e per difendere la pelle sensibile durante i cambi di stagione.

Come portarla in tavola

Il modo migliore per gustarla preservandone i nutrienti è consumarla cruda in insalata e condirla con olio extravergine di oliva e succo di limone. Si può abbinare anche a pomodorini gialli e rossi e condire con olio e aceto balsamico. Oppure si può cuocere al vapore, mantenendola croccante e poi passare velocemente in padella con olio, uno spicchio d’aglio e qualche filetto di acciuga. Ottima anche come ingrediente di sfiziose torte salate o per arricchire le frittate primaverili.