09/08/2018

Zenzero: perché fa bene ed è un ottimo ingrediente per le tue ricette

Ha un carico di polifenoli superiore rispetto a frutta e verdure “nostrane” e se inserito nella dieta mediterranea è antiage e protegge il cuore
zenzero

Una premessa è d’obbligo: non esiste un super food che svolga funzione di elisir di sana e lunga vita. Come nemmeno esistono alimenti da demonizzare. Tutto deve essere inserito in modo bilanciato in un programma di educazione alimentare.

Lo stesso vale per la radice di zenzero, salito agli onori della cronaca e diventato un ingrediente extra cool in questi ultimi anni.

Il professor Luca Piretta, nutrizionista e docente dell’Università Campus Biomedico a Roma, ci spiega le sue virtù e come utilizzarlo in cucina.
Ha passaporto orientale, ma oggi viene coltivato anche in altre zone dal clima mite, come Messico, Brasile, Africa (Italia compresa). L’asso nella manica è che questa spezia è una vera e propria fonte di polifenoli, tra i quali la curcumina, che gli conferisce il suo tipico sapore acidulo e piccante. È un alimento che fa bene alla salute, anche se è difficile stabilirne i quantitativi necessari per via delle piccole dosi che vengono aggiunte alle pietanze.

I vantaggi

I suoi polifenoli lo rendono il tassello di un puzzle alimentare dalle molteplici proprietà. Lo zenzero è un antiossidante naturale che ha azione anti-infiammatoria, utile in caso di patologie come artrite e artrosi, funziona in qualità di sostanza anti-età e come preventivo cardiovascolare. Può anche essere impiegato per limitare il consumo di sale a tavola, che come sappiamo è uno tra i primi imputati della ritenzione idrica, a sua volta causa della comparsa di inestetismi da cellulite. Non ci sono evidenze scientifiche che lo dimostrano, ma lo zenzero potrebbe anche attenuare il senso di nausea e svolgere una funzione digestiva grazie al suo inconfondibile sapore.

L’effetto contrario

Se ne ingeriamo troppo, lo zenzero potrebbe “presentarci il conto”, scatenando reazioni infiammatorie e in alcuni casi anche gastrite.

Il drink

Prepara un frullato con circa 10 grammi di zenzero grattugiato, una fetta d’ananas, mezza mela, una carota e una banana.

Insalata di arance e zenzero

Unire a del songino o altra insalata verde dei pezzetti di zenzero, le fette di mezza arancia private della scorza e un quarto di finocchio crudo tagliato a julienne. Condire con un filo di olio extravergine di oliva.