Patate dolci: anche per chi è a dieta

Redazione Pubblicato il 14/10/2017 Aggiornato il 14/10/2017

Dolcissime ma con un basso indice glicemico, le patate americane sono una golosa trasgressione per chi è a dieta. Ecco come prepararle

patate-dolci

Quando Cristoforo Colombo scoprì l’America, i nativi già la coltivavano e la cucinavano: la patata dolce (conosciuta anche come patata americana o “batata”) è una radice tuberosa originaria di quelle terre e trova il suo miglior habitat nella Carolina del Nord, una zona dal clima umido e dal terreno ghiaioso.

Dalla forma allungata, la buccia marroncina sfumata di rosa e la polpa arancione brillante, le patate dolci sono molto versatili in cucina e rappresentano un concentrato naturale di sostanze nutritive.

Tante vitamine preziose

Una patata di dimensione medie, cotta al forno e consumata assieme alla sua buccia, contiene oltre 4 volte l’apporto giornaliero raccomandato di vitamina A, importante per la vista, lo sviluppo delle ossa e delle difese immunitarie. Come gli agrumi, le patate dolci sono anche una buona fonte di vitamina C, che aiuta a combattere le infezioni e ad assorbire il ferro. Contengono betacarotene, forniscono fibre, vitamina B6, E, potassio e manganese.

L’amido che dà sapore

Queste patate devono il loro sapore alla trasformazione dell’amido in zucchero e, nonostante il loro nome, sono prive di grassi e hanno un bassissimo contenuto calorico: 86 calorie per etto. Possono quindi essere consumate anche da chi sta cercando di dimagrire.

Con un basso indice glicemico

La polpa contiene carboidrati complessi, che vengono trasformati dal corpo più lentamente rispetto alle patate bianche, impedendo il rapido innalzamento dei livelli di zucchero nel sangue. Ecco perché hanno un basso indice glicemico e sono adatte anche alle persone che soffrono di diabete.

Come gustarle

Si possono degustare crude o cotte, come contorno, zuppa o insalata. La ricetta più semplice? Al forno! Tagliatele a uno spessore di uno o due centimetri, meglio se a spicchi o rondelle. Mettetele nella teglia e spennellate con dell’olio extravergine d’oliva, aggiungete il sale e se volete qualche spezia, come zenzero o paprika. Cuocete per circa 30/40 minuti fino a quando saranno tutte cotte e abbastanza croccanti all’esterno.

Ricette semplici e gustose

Possono essere preparate anche al vapore, grigliate, saltate in padella o come purè. Si possono lessare e scavare al centro, riempiendole di verdure, pangrattato e formaggio grattugiato, da gratinare in forno. Un ottimo piatto unico si può ottenere saltando in padella dei bocconcini di pollo con patate dolci e peperoni.