27/06/2019

Mozzarella, 5 consigli per gustarla al meglio

Roberta Camisasca Pubblicato il Aggiornato il 27/06/2019

La mozzarella è la regina dell'estate, piace a tutti ed è l'ingrediente principale di fresche insalate. Siamo sicuri di utilizzarla nel modo giusto? Ecco cinque regole per non sbagliare

mozzarella

È il formaggio più acquistato dagli italiani, secondo un sondaggio di Assolatte. Gustosa ma leggera, la mozzarella è perfetta soprattutto in questa stagione: con l’aumentare della temperatura si registrano i picchi di consumi, specialmente in insalata. Latticino a pasta filata originario del Centro Sud italiano, è un alimento nutriente e completo, ricco di proteine nobili, minerali tra cui il calcio, vitamine del complesso B.

Non poche le calorie: circa 250 all’etto (qualcosa in più per quella di bufala), quindi è meglio concedersela un paio di volte a settimana.

Ma come gustarla al meglio? Ecco cinque regole per non sbagliare.

  1. Va mangiata a temperatura ambiente. Sono ancora in molti a metterla in tavola appena prelevata dal frigo, intorno ai 4-5°C, mentre al momento del consumo deve attestarsi tra i 18 e i 20°C. È bene quindi lasciarla a temperatura ambiente per almeno mezz’ora prima di mangiarla. E per chi va di fretta? Immergetela in acqua tiepida (35-40°C) per 10 minuti.
  2. Va mangiata da sola, “nuda”. Perfetta in insalata, in primi piatti caldi e freddi, sulla pizza… Ma se siete dei puristi del colore, della fragranza, della consistenza e delle proprietà organolettiche, provatela senza aggiunte e condimenti. Nuda e cruda.
  3. Deve sempre immersa nel suo siero fino al momento del consumo. Se pensate che possa avanzare una porzione, versate l’acqua della confezione in una ciotola e reimmergetevi la mozzarella rimasta, coprendola con una pellicola: si conserverà morbida e gustosa in frigorifero per altri 2-3 giorni.
  4. Mai tagliarla col coltello! Volete usarla in insalate, capresi o altre preparazioni a crudo? Provate a sfilacciarla con le mani: otterrete dei bocconi irregolari che comprendono sia la superficie esterna che il cuore più tenero. Il risultato sarà un mix di consistenze perfetto sul palato.
  5. Nei piatti caldi, deve filare. Per ottenere questo effetto è necessario asciugarla accuratamente. Dopo aver scolato l’acqua dalla confezione, rimettetela in frigo su un piatto per una decina di minuti: otterrete un formaggio più asciutto, perfetto per le preparazioni in forno. E attenzione alla pizza: aggiungete la mozzarella a fine cottura per evitare che si bruci o diventi gommosa.