10/05/2019

Buonumore: scegli i cibi giusti per sentirti al meglio!

Simona Lovati
A cura di Simona Lovati
Pubblicato il Aggiornato il 10/05/2019

Dalla frutta alla verdura, dai cereali integrali al pesce. La dieta varia ed equilibrata del modello mediterraneo è il segreto della felicità

cibi buon umore

Tristezza per favore vai via (soprattutto a tavola). Sì, perché il buonumore è condizionato anche da ciò che mangiamo. E la dieta mediterranea ancora una volta corre in nostro aiuto. Gli esperti concordano che questo regime alimentare è in grado di favorire  la serenità e il tono dell’umore di ridurre il rischio di depressione addirittura del 30%, grazie al suo apporto in verdura, frutta, legumi, cereali integrali e proteine magre come il pesce.

Sapori genuini e tanti nutrienti utili per sentirsi toniche e vitali nella dieta mediterranea

Nel piatto, no alla monotonia

Come spiega la dottoressa Elisabetta Macorsini, biologo nutrizionista e diet coach a Milano, una dieta varia che includa tutti i principi attivi di cui abbiamo bisogno stimola la funzionalità cerebrale e alcuni neurotrasmettitori come la serotonina, l’ormone del buonumore. Ma quali sono gli alimenti che non possono mancare in dispensa e nel frigorifero? Ecco la lista della spesa.

  • Carne rossa, prosciutto, pesci grassi (soprattutto tonno e salmone) e farine di cereali integrali, perché contengono un buon livello di vitamina B6 coinvolta nella sintesi della serotonina. Senza dimenticare che questo ingrediente aiuta le difese immunitarie e previene il processo di invecchiamento.
  • Formaggi, frutta secca oleosa (mandorle, pinoli e pistacchi), carne bianca e rossa e pesce nei quali è presente il triptofano, un amminoacido precursore della serotonina, capace di contrastare stati d’ansia, depressione e insonnia.
  • Frutta e verdura dai colori giallo-arancione, ortaggi a foglia verde, legumi, frutta secca, pesce azzurro, che sono fonte di antiossidanti e di omega 3 e 6, utili per abbassare il grado di infiammazione dell’organismo provocata dai radicali liberi che può alterare il tono dell’umore.
  • E il cioccolato? Apporta triptofano ed un comfort food  che fa sentire subito meglio però e anche molto calorico e va consumato in quantità moderate (un quadratino da 50 g).

No allo junk food

È stato dimostrato come una dieta ipercalorica, carica di sale e acidi grassi saturi (i grassi cattivi) sia nemica di una giornata spensierata. Pertanto, è bene limitare formaggi stagionati, insaccati, carne grassa e tutti i cibi che rientrano nella grande famiglia dei junk food.

Il mattino ha l’oro in bocca

La colazione è il pasto fondamentale per partire con il piede giusto. Recenti studi hanno anche confermato che i seguaci di un ricco breakfast hanno maggiore energia con conseguente effetto positivo sull’umore.

La ricetta: pasta della felicità con tonno e zucchine

Ingredienti:
250 g di pasta integrale,
un cucchiaio di olio extravergine di oliva,
una zucchina,
80 g di tonno,
sale,
aglio,
prezzemolo.

Preparazione
Rosolare in padella un cucchiaio d’olio extra vergine di oliva con una zucchina tagliata a rondelle sottili. Aggiungere un pizzico di sale e di aglio in granuli, una scatoletta di tonno da 80 grammi (sgocciolato e tagliato a pezzetti) e un mazzetto di prezzemolo tritato. Una volta pronta la pasta, scolarla e versarla nella padella a mantecare.