09/11/2020

Lamponi detox e anticellulite

Alberta Mascherpa Pubblicato il 09/11/2020 Aggiornato il 09/11/2020

Si possono mangiare in serenità perché hanno poche calorie e sono una miniera di vitamine e minerali che depurano, idratano e mantengono giovane la pelle

lamponi detox

Rossi, dolci e golosi, ottimi da soli, in macedonia, con lo yogurt o come base per tante preparazioni. I lamponi a fronte di pochissime calorie, solo 34 per etto, contengono l’80% di acqua che li rende un frutto idratante, diuretico e detox, un gesto benefico per la salute ma anche per la bellezza visto che aiuta a tenere sotto controllo gonfiori e cellulite.

L’ottima percentuale di potassio potenzia l’effetto drenante di questo piccolo frutto che contiene anche una buona percentuale di fibra, utile per mantenere attivo l’intestino evitando accumuli di scorie.

Antiossidanti per una bella pelle

Ci sono poi le vitamine, e non sono poche: la percentuale più elevata è quella della vitamina C che insieme alla E agisce come potente antiossidante arginando i danni dei radicali liberi e proteggendo quindi la pelle dall’invecchiamento, accelerato dall’overdose di sole estivo. L’azione protettiva delle vitamine è potenziata per altro dalla presenza di acido elleagico, valido antiossidante presente anche nelle fragole.

A tavola

Oltre che al naturale, i lamponi sono l’ingrediente prezioso di moltissime preparazioni dolci, dalle più semplici come un frappè oppure un budino, alle più complesse come le crostate e le torte farcite. Ma i lamponi sono da sperimentare anche nelle ricette salate: provate ad esempio ad aggiungerli a un’insalata verde oppure di cavolo insieme con qualche pezzetto di formaggio saporito e a un goccio di aceto balsamico per un piatto unico veloce, leggero e gustoso. Sono ottimi anche con il riso Venere freddo per un’insalata di riso inedita, nel risotto insieme al gorgonzola oppure ridotti in salsa accompagnano, con un’insolita nota dolce, il pesce spada e le carni arrosto.