06/07/2022

La dieta del gelato

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il 06/07/2022 Aggiornato il 08/07/2022

È perfetta in vacanza ma anche per chi resta in città. Fa perdere fino a 4 chili in un mese in modo pratico e gustoso. Il gelato è previsto a pranzo, accompagnato da frutta fresca

Various colorful ice cream in paper cup on dark rustic background

Il gelato è uno degli alimenti più graditi dell’estate e può andare d’accordo anche con la dieta, basta considerarlo come una portata e non un dessert da consumare a fine pasto.
È adatto a chi è in vacanza e a chi resta in città e ha voglia di cibi freschi, poco impegnativi ma gustosi. Esiste in così tante varianti da soddisfare anche i più esigenti: si può scegliere tra quello alla crema o alla frutta, oppure a base di yogurt o di soia.

La dieta che vi proponiamo può essere seguita per un mese a patto di integrare i nutrienti che il gelato da solo non può fornire mangiando in modo mirato negli altri pasti.

Il programma

Lo schema dimagrante prevede ogni giorno un pasto a base di gelato. Gli altri pasti contribuiscono a riequilibrare la dieta con il corretto apporto di fibre, grassi vegetali essenziali e zuccheri complessi che nel gelato sono presenti in minime quantità.
Aiuta a perdere 4 kg in un mese.

TUTTI I GIORNI

Colazione: caffè o tè; 4 fette biscottate integrali oppure 2 cucchiaiate di fiocchi di cereali non zuccherati; un vasetto di yogurt intero naturale o un bicchiere di latte scremato.
Spuntino: 200 g di frutta fresca oppure un bicchiere di spremuta di agrumi

LUNEDÌ

Pranzo: una coppa con 4 palline di gelato (200 g): 2 alle creme e 2 alla frutta; 5 albicocche
Cena: 200 g di arrosto di tacchino; cetrioli in insalata; melanzane grigliate; una coppetta di frutti di bosco al naturale

MARTEDÌ

Pranzo: 70 g di pasta al pomodoro e basilico con un cucchiaio di grana grattugiato; insalata mista di verdure; 4 fette di prosciutto cotto
Cena: un piatto di minestrone freddo di verdure (senza legumi e patate); 2 uova alla coque o sode; cetrioli e pomodori in insalata; 40 g di pane integrale; 100 g di sorbetto alla mela verde

MERCOLEDÌ

Pranzo: una coppa con 4 palline di gelato (200 g): 2 alle creme e 2 alla frutta; una fetta di anguria o una pesca
Cena: una mozzarella di mucca (125 g); 200 g di fagiolini lessi; 50 g di pane

GIOVEDÌ

Pranzo: una coppa con 4 palline di gelato (200 g): 2 alle creme e 2 alla frutta;
una mela o una pera
Cena: 160 g di tonno in salamoia; insalata verde; 40 g di pane integrale

VENERDÌ

Pranzo: bruschetta (50 g di pane integrale tostato e guarnito con 60 g di pomodori, origano e basilico); 110 g di una bistecca ai ferri; insalata mista; 100 g di sorbetto al limone
Cena: insalata di fagioli e verdure: 50 g di cannellini in scatola, 100 g di carote lesse e 100 di fagiolini lessi; pomodori; 60 g di pane integrale; una mela

SABATO

Pranzo: risotto alle zucchine (40 g di riso lessato e saltato in padella con olio, cipolla e zucchine);carote grattugiate; 2 palline di gelato alla frutta
Cena: un trancio di pizza margherita; 200 g di frutta fresca

DOMENICA

Pranzo: una coppa con 4 palline di gelato (200 g): 2 alle creme e 2 alla frutta;
una fetta di anguria o una pesca
Cena:100 g di ravioli ricotta e spinaci conditi con 10 g di burro e un cucchiaio di grana; insalata mista

Bevande e condimenti

  • per condire utilizzare 2 cucchiaini d’olio extravergine d’oliva al giorno
  • al posto dello zucchero usare dolcificante ipocalorico
  • tra la frutta preferire mele, pere, frutti di bosco, kiwi, pesche, anguria e albicocche.
  • lo spuntino previsto a base di frutta può essere consumato a metà mattino o nel pomeriggio oppure se si preferisce anche come antipasto
  • bere almeno un litro e mezzo di acqua oligominerale al giorno