Sciroppo d’acero: energia e buonumore dimezzando le calorie

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il Aggiornato il 16/01/2019

Fornisce circa la metà delle calorie dello zucchero ed diuretico, detox, ricco di ferro e potassio. Per questo è raccomandato durante le diete dimagranti

sciroppo d'acero

Anche se associato nel nostro immaginario ai pancakes americani su cui viene riversato in grandi quantità, lo sciroppo d’acero ha una storia antichissima legata alla tradizione degli indiani Irochesi. Ottenuto facendo bollire la linfa dell’acero, è un tipico prodotto canadese e proprio il Canada soddisfa il 90% del consumo mondiale.

Con 200 calorie per 100 g, la metà di quello dello zucchero, lo sciroppo d’acero è prima che un goloso dolcificante un rimedio terapeutico, perché concentra in sé le proprietà depurative dell’acero.

Diuretico e disintossicante, è una fonte eccellente di ferro e potassio. Queste sostanze, grazie agli zuccheri naturali presenti, sono assorbite velocemente. In più è ricco di acido malico, sostanza che stimola l’organismo fornendo energia e vitalità anche a livello mentale.

Come e quando utilizzarlo

Un cucchiaino di sciroppo d’acero può essere un dolce pronto soccorso nei casi di debolezza, stress, stanchezza psicofisica. Ideale nelle diete vegetariane e vegane, è un’ottima scelta durante le diete dimagranti, perché fornisce sostanze nutritive, senza eccessi di calorie e senza alterare il metabolismo, anzi favorendo l’eliminazione delle tossine.

Meglio a crudo

Il consumo a crudo permette un migliore utilizzo. Oltre che per addolcire pancakes e frittelle si può aggiungere alla macedonia o allo yogurt o usare per condimenti agrodolci. E naturalmente può sostituire lo zucchero.

L'esperto consiglia

Viene valutato in tre gradi di qualità, dalla A alla C. Il migliore è quello A ed è presente anche in versione biologica, ancora più sicura e raccomandata per i bambini molto piccoli.