02/10/2021

Dieta detox d’autunno

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il 02/10/2021 Aggiornato il 02/11/2021

La dieta detox per l’autunno dura un mese e aiuta a perdere 4 chili. Utilizza frutti e verdure tipici di questa stagione: dai funghi ricchi di sali minerali e vitamine all’uva depurativa, alla zucca che contrasta la ritenzione idrica

dieta uva

Depurare ed eliminare qualche chilo in più accumulato in vacanza o nei week-end di fine estate. Sono questi gli obiettivi della nostra dieta che ha già i sapori e gli aromi dell’autunno: funghi freschi, uva bianca e rossa, zucca, radicchio…

Alcuni alimenti sono stati scelti per contrastare la ritenzione, altri per la loro azione antiossidante e per rafforzare il sistema immunitario. Insieme aiutano a perdere 4 chili in un mese.

Energia e depurazione

Con l’approssimarsi dell’autunno tornano sulla tavola tante verdure ricche di sali minerali e vitamine, che vanno ad aggiungersi a quelle estive ancora disponibili.
Ci sono i funghi che, qualunque sia la varietà prescelta, forniscono vitamine del gruppo B e sali minerali tra cui potassio, fosforo e soprattutto zinco che fortifica il sistema naturale di difesa dell’organismo.
Ritorna la zucca, che con il suo apporto di fibra regola le funzioni intestinali. In più, grazie all’elevato contenuto di potassio (250 mg ogni 100 g) aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso.
La funzione antigonfiori viene svolta anche da sedano, cipolle e porri che a loro volta costituiscono una buona fonte di potassio.
Da ottobre a febbraio ritroviamo poi tutte le diverse varietà del radicchio, ricchissimo di sostanze antiage, e inoltre in grado di stimolare la digestione, rafforzare le difese, disintossicare gli organi emuntori (fegato, reni, pelle…).
Una depurazione profonda è assicurata dal frutto tipico di stagione: l’uva.Va bene sia rossa che bianca, anche se bisogna sottolineare che quella rossa è più ricca di sostanze antiage.

Il programma

LUNEDì
Appena sveglie: bere un bicchiere di succo d’uva
Colazione: una tazza di tè verde con 2 cucchiai di cereali integrali
Spuntino: un grappolo piccolo di uva nera
Pranzo: 200 g di spinaci al vapore; involtini di verza preparati con 4 foglie di verza, 50 g di speck, 2 patate lesse (sbollentare la verza e farcire con la patata schiacciata e i pezzetti di speck); 200 g di finocchi; 30 g di pane integrale
Merenda: 200 g di melone
Cena: zuppa di fagioli (preparata con 50 g di fagioli secchi lasciati a bagno una notte intera e 50 g di pasta corta); 200 g di cipolline in agrodolce; 200 g di radicchio ai ferri

MARTEDì
Appena sveglie: bere un bicchiere di succo d’uva
Colazione: una tazza di caffè d’orzo e 2 biscotti secchi
Spuntino: un frullato di mela e mezza banana
Pranzo: orzo (50 g) con verdure; 200 g di merluzzo cotto in padella con salsa di pomodoro e aromi; cavolfiore bollito; 30 g di pane integrale
Merenda: una pera
Cena: 200 g di passato di verdura con zenzero; 150 g di alici marinate; 200 g di funghi grigliati

MERCOLEDì
Appena sveglie: bere un bicchiere di succo d’uva
Colazione: una tazza di tè verde con 2 cucchiai di cereali
Spuntino: un piccolo grappolo di uva
Pranzo: 50 g di riso con radicchio rosso; 2 cosce di pollo al cartoccio; 200 g di insalata verde mista con carote e sedano; 30 g di pane integrale
Merenda: uno yogurt magro alla frutta
Cena: 200 g di zucca al vapore; 60 g di stracchino; 200 g di cavolini di Bruxelles al vapore

GIOVEDì
Appena sveglie: bere un bicchiere di succo d’uva
Colazione: una tazza di té verde con 2 cucchiai di cereali
Spuntino: 2 crackers integrali e 200 g di melone
Pranzo: 70 g di riso con 150 g di zucca; 100 g di bocconcini di petto di tacchino cotti in padella con vino bianco e rosmarino; 200 g di zucchine saltate in padella con aromi; 30 g di pane integrale
Merenda: una mela
Cena: verza lessata; 120 g di straccetti di petto di pollo cotti in padella con funghi freschi misti, salsa di pomodoro e aromi; 200 g di insalata verde

VENERDì
Appena sveglie: bere un bicchiere di succo d’uva
Colazione: una tazza di caffè d’orzo e 2 biscotti secchi
Spuntini: un grappolo d’uva piccolo
Pranzo: 50 g di riso cotto con 200 g di zucca; 200 g di gamberoni alla griglia; 200 g di cavolfiori lessi; 30g di pane integrale
Merenda: una pera
Cena: 200 g di orata al cartoccio; 200 g di patate al vapore; 200 g di finocchi e sedano in pinzimonio

SABATO
Appena sveglie: bere un bicchiere di succo d’uva
Colazione: una tazza di tè verde con 2 cucchiai di cereali
Spuntino: uno yogurt magro con 8-10 chicchi d’uva
Pranzo: orecchiette (50 g) e broccoli; 50 g di prosciutto magro; 200 g di radicchio grigliato
Merenda: una pera
Cena: 200 g di spinaci; un hamburger alla piastra; 200 g di insalata mista; 30 g di pane integrale

DOMENICA
Appena sveglie: bere un bicchiere di succo d’uva
Colazione: un centrifugato di mela e carota con 2 fette biscottate integrali
Spuntino: uno yogurt magro con frutta
Pranzo: fettuccine all’uovo (60 g) condite con con 150 g di funghi saltati in padella con olio e prezzemolo; 100 g di bocconcini di vitello cotti con salsa di pomodoro e aromi; 200 g di zucca al vapore
Merenda: un grappolo d’uva piccolo
Cena: 200 g di carote al vapore; 100 g di formaggio light; 200 g di melanzane grigliate; 30 g di pane integrale

Per condire

Per insaporire le pietanze usare 3 cucchiaini di olio extravergine di oliva al giorno.
Aggiungere alle preparazioni mezzo cucchiaino di sale al giorno. L’uso di succo di limone, aceto, spezie, erbe aromatiche è libero. In particolare si raccomanda lo zenzero, che aiuta ad eliminare le tossine e accelera il metabolismo.
Aggiungere ogni giorno all’insalata o ad un’altra pietanza a scelta un cucchiaino di semi di sesamo, dalle proprietà antiage.
Per dolcificare usare un cucchiaino di miele a colazione.

Il mantenimento

Per consolidare i risultati occorre seguire per altri 15 giorni un programma di mantenimento. Lo schema base è lo stesso della dieta ma con alcune aggiunte l’apporto calorico raggiunge 1.500 calorie.
Utilizzare ogni giorno 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.
La quantità di riso, pasta o orzo ancor meglio se integrali aumenta a 70g.
Il consumo di pane integrale giornaliero passa a 70g.
Scegliere sempre frutta ben matura di stagione da consumare lontano dai pasti.
Prediligere ancora i semi di sesamo nelle insalate e le spezie nella preparazione dei cibi.
La cena del sabato sera può essere sostituita da una pizza tonda o da una focaccia alle verdure.