10/04/2019

Sole: prepara la pelle di viso e corpo all’estate

Alberta Mascherpa Pubblicato il Aggiornato il 24/05/2019

Si apre la stagione dell’abbronzatura. Partire con il piede giusto, anche in fatto di protezione, è garanzia di un colorito impeccabile e sicuro

primo sole

Ci siamo finalmente. Il sole è arrivato e la voglia di tintarella cresce. Attenzione però che, anche se le vacanze sembrano ancora lontane, è ora che si gioca il futuro dell’abbronzatura.

La pelle infatti va preparata all’incontro con i raggi più caldi.

Evitate innanzitutto che si scotti in questa prima fase: il danno si ripercuoterebbe poi per tutta l’estate. Regalatele anche un tocco di colore. Questo vi aiuterà a scoprirvi con maggior serenità.

Se la pelle è colore latte

Non è facile scoprirsi con il grigio dell’inverno che mette in evidenza ogni piccola imperfezione. In aiuto arrivano gli autoabbronzanti che in un attimo colorano e riscaldano la pelle.

Sono sicuri perché agiscono con una reazione solo in superficie e grazie a formulazioni high tech assicurano facilità di stesura e un risultato naturale, senza macchie. Attenzione che il colorito dell’autoabbronzante non protegge: se ci si espone il solare è d’obbligo.

Così funziona al meglio

Poche mosse, ben studiate e l’autoabbronzante fa il suo dovere. Si mette sulla pelle perfettamente asciutta, innanzitutto, stendendolo con cura, su tutto il viso e il corpo, facendo attenzione a non escludere nessun punto.

Si può fare una seconda applicazione per un tono più intenso e rimettere il prodotto appena si nota che il colorito sbiadisce.

Prima di tutto però ci vuole lo scrub. Portare via lo strato di cellule morte ingrigito e spento che si è depositato in superficie prepara la pelle al meglio sia all’autoabbronzante che ai raggi del sole dando la garanzia di una tintarella uniforme e compatta.

No alle lampade

Non è questo il modo giusto di preparare la pelle al sole: i raggi artificiali amplificano solo i danni di una successiva esposizione non protetta. Gli Uva delle lampade poi non ispessiscono la cute come i raggi naturali e non danno quindi protezione.

Meglio prepararsi al sole assumendo integratori specifici che alzano le difese e cominciare già da ora a consumare con regolarità frutta e verdura di colore giallo, rosso e arancione: sono ricche di antiossidanti che proteggono e di vitamine che stimolano la produzione di melanina.