13/07/2018

Sole, la protezione giusta per il viso

Il viso è il punto più delicato che ha bisogno di massima protezione quando ci si espone, per evitare rughe e macchie
Pupa

Il primo pericolo quando si mette il viso al sole è quello delle scottature, soprattutto sui punti che sporgono maggiormente come il naso, gli zigomi, le orecchie. I danni dei raggi però non sono solo quelli immediati ma anche quelli a lungo termine, i più insidiosi: qui entra in gioco infatti il photoaging, l’invecchiamento innescato dalle radiazioni che in estate, complici lunghe giornate all’aperto e abbronzature selvagge, subisce un’accelerata a tutto gas. Con il risultato di una pelle che a fine vacanza appare secca, meno elastica e poco luminosa.

L’aggressione delle radiazioni a livello del DNA cellulare porta a una perdita di tono e alla comparsa di rughe, cedimenti e macchie scure. Nessuno sconto sulla protezione, quindi, quando si tratta del viso.

I solari destinati a questa parte hanno innanzitutto SPF tra il 30 e il 50+ attivi su tutto lo spettro solare, Uvb, Uva e infrarossi; vantano poi formule super-trattanti che idratano e nutrono per contrastare l’azione inaridente di sole, salsedine e cloro. Il loro valore aggiunto? Un’azione mirata contro rughe e macchie con potenti antiossidanti capaci di contrastare l’aggressione dei radicali liberi e mettere un freno all’invecchiamento.

Sfoglia la nostra gallery