12/08/2019

Protezione solare: sicura di non dimenticarti….

Alberta Mascherpa Pubblicato il Aggiornato il 12/08/2019

... delle palpebre e delle labbra, ma anche dei piedi e persino della scriminatura dei capelli. Se il sole è forte la protezione deve essere a 360°

solare ovunque

I dermatologi suggeriscono di mettere il solare ovunque, su tutto il viso e su tutto il corpo. Siete sicure però di spalmarvi la crema proprio come si deve, senza tralasciare nessun punto?

L’Università di Liverpool ha fatto un interessante esperimento. Ha fatto applicare un solare a un gruppo di volontari e poi illuminando la pelle con una luce al neon ha verificato dove effettivamente era stata messa e dove invece era stato dimenticato.

Ecco come ha scoperto che le aree trascurate erano praticamente le stesse per tutti cioè le palpebre e il contorno occhi, le labbra, le spalle, il décolleté e la scriminatura dei capelli fin giù ai piedi.

Le zone, peraltro, che ricevono l’aggressione dei raggi sin dalle prime giornate di sole e che, oltre a scottarsi, possono subire danni profondi che le porta a invecchiare presto segnandosi con rughe e macchie.

Anche sulle mani

Vietato quindi dimenticarsi di questi punti dove il solare va messo sempre, partendo dai fattori più alti nei primi giorni di esposizione e in condizione di sole molto forte per scendere man mano senza mai arrivare però ad usare formule senza filtri.

Attenzione anche a non dimenticare le mani che se difficilmente si scottano, proprio perché sempre esposte rischiano di cospargersi di tante macchie scure: qui il solare, con un indice protettivo alto e meglio se con una formula anti-macchia, andrebbe usato sempre dalla primavera in avanti proprio per preservare il candore della pelle.

Sul contorno occhi poi, la protezione richiede lenti scure + crema solare pronta ad arginare i raggi che gli occhiali lasciano filtrare lateralmente.

La consistenza conta

Va da sé che se si vuole applicare il solare in tutti i punti senza zone dimenticate occorre giocare d’astuzia scegliendo formule che semplificano il gesto.

Le case cosmetiche hanno fatto grandi passi in avanti proponendo spray che grazie a comodi erogatori a 360° arrivano ovunque depositando una nuvola di prodotto che va a proteggere qualsiasi punto del corpo, anche l’interno coscia e la parte finale della schiena, l’area posteriore delle gambe e le spalle dove a volte è difficile da soli arrivare.

Per il viso la miglior protezione rimane comunque quella di creme e fluidi da usare anche sulle orecchie e sul collo. E per le labbra è bene ricordarsi che se il sole è forte il burrocacao non basta: ci vuole uno stick solare da mettere e rimettere più volte durante il giorno.