01/06/2019

Primo sole? Proteggi bene la pelle

Alberta Mascherpa Pubblicato il Aggiornato il 01/06/2019

I primi week end al mare, una gita al lago, una pedalata in campagna. Sempre con una protezione che alle prime esposizioni dovrebbe essere alta

primo sole

Pallore = poche difese. La pelle chiara dopo l’inverno è particolarmente vulnerabile. Ecco perché non bisogna sbagliare le mosse quando si comincia a stare al sole nei primi week end di vacanza e nelle gite fuoriporta.

Questo anche perché le prime esposizioni sono in genere quelle sporadiche, di poche ore o al massimo del fine settimana, e rappresentano quindi una vera e propria aggressione per una pelle che per mesi è rimasta coperta.

I solari sono l’aiuto insostituibile, a partire da ora e poi per tutta l’estate, anche quando la pelle è già abbronzata.

Protezioni alte? Sì, grazie

Il primo passo è usare sempre il solare, il secondo scegliere bene il fattore protettivo. Le ricerche testimoniano che poco più di un 40% di chi usa un solare lo sceglie con un Spf alto.

Che serve invece per le pelli chiare e per tutti alle prime esposizioni quando la cute non ha ancora sviluppato naturali meccanismi di difesa che la mettono al riparo dalle scottature.

Proprio le scottature, per altro, oltre ad essere un pericolo per la salute, compromettono il futuro della tintarella visto che la pelle squamandosi toglie uniformità al colorito anche nei mesi a venire.

I fattori alti non abbronzano? È solo un luogo comune: lasciano infatti che la pelle si abitui e sia pur con gradualità assicurano un colorito uniforme.

Non sbagliare le mosse

Anche se il tempo è poco, magari solo quello di una giornata, attenzione a non esporsi nelle ore più calde tra le 11 e le 15 quando i raggi solari a picco risultano ancora più aggressivi e possono essere pericolosi per una pelle candida.

Vale poi sempre la regola di mettere e rimettere il solare almeno ogni due ore e sempre quando si esce dall’acqua e si fa la doccia. Anche la quantità è importante. Già da ora è bene abituarsi a essere generose: usare poco prodotto non dà garanzia della giusta protezione. E dimenticarsi di rimetterlo ogni due ore è un altro errore da non fare, assolutamente.