12/04/2018

Parola d’ordine: beauty detox

Via le tossine che tolgono luce e appesantiscono con un programma disintossicante, dalla testa ai piedi
detox

Basta dare un’occhiata ai profili Instagram delle star, dalle neoadepte Amanda Seyfried e Miranda Kerr alle veterane Gwyneth Paltrow e Jennifer Aniston, per trovare un serie praticamente infinita di consigli su come eliminare scorie, liquidi e tossine.

Perché disintossicarsi è la parola d’ordine, sempre e in particolare all’arrivo della primavera quando la pelle e i capelli hanno bisogno di eliminare le tossine accumulate durante un lungo inverno grigio e sedentario.

Per il viso

Più le scorie si accumulano, più il turn over cellulare rallenta: le cellule morte ostruiscono i pori e l’incarnato perde il suo aspetto liscio e fresco. Per purificare a fondo l’epidermide la consueta detersione non basta: serve programmare una volta ogni dieci giorni uno scrub delicato, con grani esfolianti sottili per evitare che irriti la pelle. La strategia detox per il viso prosegue con l’applicazione, una volta la settimana, di una maschera a base di argilla dalle proprietà assorbenti, detossinanti e remineralizzanti. Buona regola è applicarla anche sul collo e sul décolleté magari mescolandola con qualche goccia di olio di mandorle dolci se la pelle tende ad essere secca e fragile

Per il corpo

Una pelle spenta che tende a perdere tono, una linea che diventa meno definita con accumuli localizzati che tolgono armonia. In tutto questo le tossine giocano un ruolo chiave. Il primo modo per eliminarle è attraverso la pelle: fondamentale in questa direzione è la doccia che svolge a pieno il suo ruolo di purificazione se si sceglie un detergente dall’azione detossinante e si massaggia il corpo sotto il getto con una spazzola in setole naturali, dal basso verso l’alto per seguire il senso della circolazione e stimolarla. Chi preferisce può immergersi nella vasca aggiungendo un prodotto a base di sali che per effetto osmotico assorbono liquidi e impurità. Utile infine uno scrub da programmare a cadenza settimanale e da utilizzare sempre con un delicato massaggio eseguito con un guanto di spugna morbida.

Per i capelli

Anche per la chioma una purificazione profonda aiuta a riscoprire luce e morbidezza. L’azione detossinante va rivolta in modo particolare verso il cuoio capelluto, l’ambiente in cui vivono i capelli: se è sano anche i capelli lo sono. A questo scopo si possono utilizzare appositi prodotti pre- shampoo: sono oli ricchi di essenze e acque ricavate da fiori, frutti e alghe dalle proprietà purificanti da massagiare per qualche secondo sul cuoio capelluto prima dello shampoo in modo che il lavaggio porti via con più facilità cellule morte e impurità. Si possono usare da una a due volte la settimana, ma anche ad ogni lavaggioo se si vive in un ambiente particolarmente inquinato o si usano molti prodotti da styling.