10/11/2021

Operazione tubino

Alberta Mascherpa Pubblicato il 10/11/2021 Aggiornato il 10/11/2021
tubino feste

In testa hai già ben chiara l’idea del tuo look per le feste: capelli raccolti, trucco sofisticato e quel bellissimo tubino nero che hai visto in vetrina. Ma la pancia? Ecco dove sta il problema.

In realtà se cominci a lavorarci da adesso puoi centrare l’obiettivo e arrivare al 25 dicembre al massimo della forma.

Comincia sotto la doccia

«Anche se la stagione non invoglia tieni presente che le spugnature fredde aiutano a ricompattare i tessuti addominali che tendono a cedere» precisa Anna Fraschini, estetista a Piacenza. «Lavora prima con una manopola di spugna ruvida massaggiando la pancia in senso circolare per scaldare i tessuti, poi passa sulla parte, sempre con movimenti circolari, una spugna imbevuta di acqua fredda, o meglio ancora gelata. Sui fianchi puoi procedere con maggior decisione usando per il massaggio una spazzola in setole oppure un pratico massaggiatore per attivare il microcircolo e ossigenare la parte».

Metti ogni giorno la crema

«Con i pori aperti dal calore e recettivi è il momento di applicare un trattamento snellente, sempre con un delicato massaggio circolare partendo dall’ombelico e ampliando man mano il movimento» suggerisce l’esperta. Se preferisci puoi usare i comodi patch sagomati: li applichi sulla pelle asciutta e li lasci agire per otto ore sotto i vestiti. Ma non metterli di notte perché potrebbero irritare la pelle. Se ti sembra poi che la pancia associ a un problema di cuscinetti anche una mancanza di tono puoi decidere per una routine di trattamento che preveda l’applicazione di un prodotto snellente al mattino e di uno tonificante la sera.

Esercitati nella postura

Per contrastare la pancetta è importante anche controllare come si sta sedute: rimanere a lungo con la schiena curva a livello lombare provoca una deviazione di un particolare muscolo, lo psoas, e fa sì che il grasso addominale, presente anche in chi è magro, si sposti verso l’esterno. Meglio cominciare ad abituarsi quindi a stare sedute appoggiando bene la schiena alla sedia, con la testa alta, le spalle rilassate verificando di tanto in tanto che non si ceda con la zona lombare. Per indossare al meglio il tubino poi è bene esercitarsi anche nella postura da tenere quando si cammina: se il bacino ruota in avanti fa sporgere il ventre; al contrario se mentre si fanno i passi si “risucchia” l’ombelico verso l’interno, la pancia automaticamente rientra e per di più grazie al movimento si tonifica.

Allenta il gonfiore

Quando sono le tensioni che fanno gonfiare la pancia (succede perché è sede di una fitta rete nervosa) si può provare il massaggio giapponese Ampuku: distese, si sovrappongono le mani e si disegnano cerchi concentrici dalla parte più esterna fino all’ombelico. Importante è premere quando si espira e rilasciare quando si inspira. Lo si può fare in ogni momento della giornata e funziona anche prima di indossare l’abito.