17/06/2022

Pelle: le cure giuste per l’estate

Alberta Mascherpa Pubblicato il 17/06/2022 Aggiornato il 17/06/2022

I consigli dell’esperta per aiutare viso e corpo ad affrontare al meglio la bella stagione 

Corpo estate

Le stagioni influenzano la pelle. «Per questo è molto importante adeguare le cure che si dedicano al viso e al corpo alla stagionalità così da venire meglio incontro ai bisogni della cute, diversi nelle varie fasi dell’anno» commenta la dottoressa Ines Mordente, dermatologa e medico estetico a Milano.

Potenzia le difese

«Possiamo definire l’estate la stagione della protezione che va potenziata al massimo per rendere la cute meno vulnerabile ai tanti attacchi esterni tipici del periodo, con il sole in testa». Ma non si tratta comunque solo di munirsi di solare.

In questo momento dell’anno si deve lavorare molto sull’idratazione e sulla dieta, introducendo dosi maggiori di vitamine e antiossidanti proprio per rinforzare le difese cutanee.  

«Tradotto in pratica significa approfittare della generosa proposta di frutta e verdura che l’estate offre, un aiuto non solo per mantenere in equilibrio la pelle ma anche per stimolare la produzione di melanina e assicurarsi così una tintarella uniforme e luminosa» sottolinea l’esperta.

Cambia i trattamenti

Ogni stagione ha la sua beauty routine. «Per preparare la pelle al grande caldo della piena estate è importante nutrirla e proteggerla scegliendo prodotti meno grassi e corposi e con un alto potere idratante» suggerisce l’esperta. «Consiglio di passare dalla crema a una lozione più leggera e, se la pelle tende ad essere più oleosa, preferire le creme a base d’acqua che si assorbono rapidamente senza ostruire i pori». Le maschere rimangono sempre un trattamento a cui affidarsi con regolarità. Per l’estate sono perfette quelle idratanti da alternare con quelle lenitive pronte a dare sollievo quando la pelle è accaldata e magari arrossata. «La pulizia del viso deve restare costante» precisa l’esperta. «La si può fare a casa con lo scrub con prodotti che svolgano un’azione di peeling ma non aggressiva e che vanno comunque usati sempre la sera mettendo poi sul viso un prodotto protettivo di giorno».

Proteggila dal sole

La prima buona regola da ricordare in estate? «L’esposizione al sole dovrebbe sempre avvenire in modo graduale utilizzando nelle settimane che la precedono prodotti studiati appositamente per preparare la pelle ai raggi e fortificarla in modo naturale, grazie a ingredienti che favoriscono la produzione della melanina». Se tutto questo vale in generale, occorre tener presente che per alcune problematiche occorrono particolari avvertenze estive. «L’acne sembra avere un miglioramento durante la bella stagione. Ma non è così: il sole svolge infatti un’azione infiammatoria sui brufoli favorendo l’ispessimento dello strato corneo. Bisogna quindi intervenire tempestivamente con programmi detox sia dall’interno che dall’esterno» continua l’esperta. E usare una protezione solare, con schermi messi a punto in maniera specifica per le pelli miste, impure e acneiche, senza corpi grasse e arricchite con sostanze che regolano la produzione di sebo e contrastano l’opacità.

Occupati del corpo

«Mai dimenticare infine di prendersi cura anche del corpo» conclude l’esperta. «Servono scrub a cadenza regolare per mantenere liberi i pori e levigare la pelle che ha bisogno quotidianamente dell’applicazione di un trattamento idratante o nutriente in base alle esigenze personali».