Manicure? Perfetta anche a casa con i segreti dell’estetista

Redazione Pubblicato il Aggiornato il 04/06/2015

Tenere mani e unghie in ordine non è una mission impossible. Imparate le fasi principali della manicure e la beauty routine sarà semplice e veloce. Risultati professionali in 5 step

manicure classica

Rivestite da una pelle sottile, quasi priva di difese naturali, le mani mostrano precocemente i segni dell’invecchiamento, come rughe, macchie, perdita di tono, opacità.

La pelle invecchia cinque volte più rapidamente di quella del viso. Prendersene cura quotidianamente è come fare un patto con la giovinezza.


Per la manutenzione base: crema mani tutte le sere e, possibilmente, ogni volta che usate (per sbaglio!) detersivi senza guanti o saponi un po’ aggressivi; poi una beauty routine periodica con i prodotti giusti, che facilitano la vita. D’inverno sì alla crema prima di uscire. D’estate sì alla crema con protezione solare: eviterete così di dover poi ricorrere in futuro a soluzioni antimacchia come peeling o laser.

Bastano 15 minuti

La manicure semplice richiede non più di 15 minuti (un po’ di più se si aggiunge la maschera).

Step 1: togliete lo smalto

Cominciate rimuovendo lo smalto con un solvente senza acetone o con i nuovi levasmalto a immersione che, oltre a essere pratici e rapidissimi (non servono dischetti di cotone, basta inserire il dito e ruotarlo), sono più delicati e arricchiti di sostanze nutrienti e protettive.

Step 2: date la forma alle unghie

Decidete che forma dare alle unghie. Le forbicine vanno usate solo se le unghie sono molto lunghe, altrimenti è sufficiente regolarle con una limetta di cartone o diamantata (quest’ultima è sconsigliata in caso di unghie fragili). Muovete la limetta sempre nella stessa direzione: dal bordo esterno al centro dell’unghia. Non andate troppo in profondità ai margini per non rischiare infiammazioni.

Step 3: ammorbidite la pelle

Quando la forma delle unghie è a posto massaggiate le mani con uno scrub (ne esistono anche specifici per le mani), mettetele a bagno per 5 minuti in acqua tiepida con l’aggiunta di 3 o 4 gocce di olio essenziale, a scelta tra: limone se le unghie sono fragili o macchiate, arancia se la pelle è ispessita e opaca, rosmarino per riattivare la circolazione.

Step 4: sistemate le cuticole

Asciugate con cura e applicate una crema idratante con un massaggio. Le cuticole (le pellicine intorno alle unghie) non vanno rimosse, perché fanno da scudo protettivo. Per ammorbidirle e modellarle, applicate un gel emolliente o massaggiate un olio per cuticole: lasciate agire per qualche minuto, procedete spingendo delicatamente indietro le pellicine con un bastoncino di legno semplice con la o con la punta di cotone o un “piede di cavallo” (un bastoncino con un’estremità coperta di gomma). Se si solleva qualche pellicina, tagliatela con il tronchesino.

Step 5: stendete lo smalto

È il momento dello smalto. Prima però, per preparare le unghie all’applicazione del colore usate un olio nutriente o una base, smalto trasparente “tutto in 1” che indurisce, rafforza, leviga, sbianca e dà brillantezza. Scelta la nuance, stendetela (meglio due passate) e sigillate con il top coat che dà un effetto gel ultra glossy e fa durare il tutto fino alla manicure successiva. Ricordatevi di scegliere smalti di qualità, possibilmente formulati senza formaldeide, toluene e DBD.

L'esperta consiglia

Ogni tanto, fate respirare le unghie, lasciandole senza smalto per qualche giorno. Eviterete di ritrovarle ingiallite. Per averle comunque belle, anche senza colore, lucidatele con un nail buffer