08/06/2018

Cuticole: per mani al top ci vogliono attenzioni costanti

Spesso sono trascurate. Eppure la bellezza e la perfezione della mano dipendono anche da questo piccolo particolare. Meglio prendersene cura
cuticole

Capita che si secchino e si rovinino anche perché spesso vengono tormentate di continuo rovinando così l’intera manicure. Le cuticole, che rappresentano la naturale protezione dell’unghia, hanno bisogno di cure attente e puntuali, al pari del resto della mano.

La prevenzione, innanzitutto

Indossare i guanti quando si lavano i piatti, si fanno i lavori di casa e di giardinaggio è il primo modo per evitare che le cuticole diventino secche, spesse e difficili da gestire. In questa direzione poi l’idratazione è d’obbligo: le cuticole vanno massaggiate ogni giorno con un prodotto apposito oppure con semplice olio di mandorle dolci per mantenerle morbide.

E se sono secche?

L’intervento deve essere ancora più deciso. Si può quindi mescolare dell’olio d’oliva con un po’ di miele in una ciotolina aggiungendo, se si vuole, anche qualche goccia di olio essenziale di rosa: si tengono a bagno le dita per almeno cinque minuti e poi si massaggiano le cuticole con il composto fino a farlo penetrare. Se invece oltre che secche le cuticole sono anche arrossate e danno fastidio ideale è utile sostituire l’olio di oliva con quello di jojoba che ha una specifica azione calmante e addolcente.

Attenzione al taglio

Le cuticole che restano morbide non hanno in genere bisogno di particolari sistemazioni. Ma se crescono troppo oppure non sono in ordine hanno bisogno di qualche attenzione in più; meglio non tagliarle però con forbici e tronchesini perché da un lato possono crescere più spesse e dall’altro si possono fare taglietti che facilmente si infettano diventando dolorosi. Al momento della manicure quindi, dopo aver ammorbidito le cuticole tenendole a bagno per qualche minuto (meglio sempre aggiungere all’acqua tiepida un paio di cucchiai di olio di mandorle o extravergine di oliva) si spingono indietro e si modellano con un bastoncino di legno di arancio che agisce con grande delicatezza oppure con l’apposito attrezzo.

L'esperto consiglia

Dopo aver usato il solvente per togliere lo smalto meglio lavare subito le mani perché non resti a lungo a contatto con le cuticole seccandole.