03/06/2020

Gambe al top: è ora di scoprirle

Alberta Mascherpa Pubblicato il 03/06/2020 Aggiornato il 03/06/2020

Basta un tocco di illuminante per rendere le gambe ancora più belle. E se ci sono piccole imperfezioni, la BB le cancella

gambe al top

Ormai il tempo lo concede. E allora via le calze. Un gesto che a volte mette non poca ansia visto che porta allo scoperto gambe non proprio perfette come si vorrebbe.

Al di là di cuscinetti e gonfiori, che meritano un discorso a parte, il problema a volte sta tutto nell’uniformità e nella luminosità del colorito che facilmente mancano.

Da un lato infatti c’è la pelle secca e un po’ squamosa lasciata dall’inverno, dall’altro inestetismi tipicamente femminili come i piccoli capillari dilatati che creano zone arrossate.

Via la secchezza

Il primo step è quello di dare morbidezza alla pelle con l’utilizzo sapiente dello scrub. Mirta Aprosio, titolare di un centro estetico a Milano suggerisce di utilizzare un esfoliante cremoso massaggiandolo con delicatezza su tutta la lunghezza delle gambe, dalla caviglia in su, prima con movimenti lunghi, poi insistendo in senso circolare su caviglie e ginocchia. A seguire serve sempre una dose generosa di crema nutriente che va applicata poi ogni giorno, dopo la doccia.

Un tocco di colore

Una BB per il corpo è perfetta per dare alla pelle la compattezza di un colore uniforme e luminoso. Si tratta di formule speciali che se da un lato idratano e nutrono per dare morbidezza, dall’altro lasciano un velo colorato che perfeziona.

Sono prodotti long lasting e no-transfer che si vanno stesi senza massaggiarli eccessivamente proprio perché devono restare in superficie, aspettando poi qualche minuto prima di vestirsi. Per toglierli basta passare una spugna sulle gambe mentre si fa la doccia.

Più colore, più perfezione

In attesa che l’abbronzatura le renda subito più belle, si può regalare alle gambe una nota di colore artificiale usando un autoabbronzante. Le nuove formule sono facili da applicare, veloci da stendere in modo uniforme, hanno un profumo gradevole e assicurano un colore naturale: importante è usarle sempre dopo uno scrub che levigando la pelle assicura compattezza alla tintarella artificiale.

Attenzione a non dimenticare nessun punto della gamba, neppure il dorso del piede, a insistere con il massaggio in zone ruvide come il ginocchio e a lavarsi bene le mani dopo averle usate, suggerisce l’estetista. Rinnovando l’applicazione ogni due, tre giorni, l’effetto tintarella è assicurato.

Vai con l’illuminante

Il segreto delle gambe perfette che Meghan Markle, da sempre restia al protocollo, esibisce senza calze? Un tocco di illuminante messo lungo la tibia: per un effetto ottico sembrano più lunghe e la pelle più luminosa e vitale. Si può usare un illuminante in crema o in gel ma può funzionare bene anche un olio per il corpo con particelle scintillanti da mettere sempre lungo la parte anteriore della gamba.