08/05/2018

Collo e décolleté, è il momento di scoprirli

Via gli abiti pesanti, sono protagonisti di scollature e outfit audaci. Ecco le cure mirate per tenere lontani i segni del tempo

Messika

Via la sciarpa, stop ai maglioni invernali. Ed ecco che collo e décolleté tornano in mostra, ma non senza una certa ansia visto che si tratta di due parti fragili che facilmente si segnano denunciando visibilmente l’età di una donna.

Qui la pelle rischia infatti di assottigliarsi perdendo tono e volume e mostrando delle rughe che si delineano in senso sia verticale sia orizzontale. Senza dimenticare che, sempre esposte, queste aree sono soggette alla comparsa di macchie scure.

Per la primavera i trattamenti che si possono chiedere al medico estetico per ringiovanire queste parti sono all’insegna della dolcezza, come spiega la dottoressa Patrizia Gilardino, chirurgo estetico a Milano: in modo molto soft e in una sola seduta aiutano a recuperare tono, turgore, luminosità e freschezza. Questi i suoi consigli.

Per ridare tono

Gli ultrasuoni focalizzati sono un’ottima risposta alla lassità della cute nella zona del collo: hanno la capacità di penetrare in profondità nel tessuto, raggiungere la fascia dei muscoli e lì di rilasciare energia sotto forma di calore; così si ottiene una rigenerazione cellulare e si stimola la produzione di collagene, l’elemento strutturale più importante della pelle che le dà forza, elasticità e resistenza. È un trattamento indicato sia per il collo sia per il décolleté e richiede una sola seduta, non presenta particolari controindicazioni e non ha effetti collaterali.

Via le macchie

Per rendere la pelle più luminosa c’è anche la tecnologia Led che sfrutta la potenza della luce. I manipoli che vengono utilizzati permettono di sfruttare a pieno le proprietà benefiche di fotobiostimolazione indotte dalle lunghezze d’onda dei Led, direttamente a contatto con la zona da trattare. L’effetto principale è quello rigenerativo ma il Led permette allo stesso tempo di attenuare le macchie della pelle. La tecnica è indolore, sicura e priva di effetti collaterali.

Ci sono anche i filler

Anche le “punturine” tornano utili per il collo e il décolleté. In particolare l’uso di filler a base di idrossiapatite di calcio, sostanza utilizzata in una formulazione molto diluita, ha un effetto riempitivo dove la pelle mostra maggiori grinze e in più vanta un forte potere ristrutturante perché stimola la produzione di collagene.
Per rafforzare gli effetti di questi tre trattamenti è possibile associare alcune sedute di biorivitalizzazione che prevedono l’iniezione di sostanze idratanti, nutrienti e rigeneranti. Tutti questi trattamenti richiedono un impegno minimo, tendenzialmente è prevista una sola seduta: i risultati si vedono a distanza di qualche settimana e permangono a lungo, anche per sei-otto mesi.

Attenzione

Qualsiasi sia il trattamento scelto è fondamentale affidarsi a mani esperte per avere sicurezza sulla qualità, anche di strumenti e sostanze utilizzate, e certezza di risultati.