24/04/2020

Cellulite: prova l’automassaggio indiano

Simona Lovati
A cura di Simona Lovati
Pubblicato il 24/04/2020 Aggiornato il 24/04/2020

Elimina le tossine, migliora il flusso sanguigno e smaltisce gli accumuli di adipe in eccesso. Scopri i pregi del massaggio con la farina di ceci

udvartana anticellulite

La versione originale di questo trattamento si chiama udvartana (che in sanscrito significa “in direzione contraria”) ed è un massaggio esfoliante total body praticato con polveri di erbe. L’obiettivo?

Drenare, snellire le zone critiche, levigare, migliorare la circolazione energetica e ottenere un’azione detox.

Se i centri estetici sono chiusi, tutto ciò che occorre è armarsi di buona volontà, farina di ceci biologica e olio di sesamo, e provare a ricreare tra le mura domestiche un trattamento molto efficace e decisamente low cost liberamente ispirato.

Due ingredienti

«Per realizzare a casa questo trattamento è necessario procurarsi due ingredienti: Farina di ceci e olio di sesamo» spiega Francesca Teresa Di Terlizzi, docente e direttore Ecole Vraie Femme a Brescia.

«La farina di ceci ha una consistenza molto fine ed è adatta anche alle pelli più sensibili. Durante l’applicazione assume una colorazione più scura perché assorbe tutte le impurità presenti sulla superficie epidermica. L’olio di sesamo è nutriente, rassodante e antiossidante (è ricco di omega 3) e penetra con facilità nella cute, senza ungere».

L’atmosfera giusta

Nella stanza da bagno si può provare a ricreare un’ambientazione soft, con musica indù (si trova su youtube), candele o incenso. Prima di iniziare, respirare profondamente con il diaframma (la zona addominale) per smaltire le tensioni e le ansie accumulate.

Il rituale

Sfregare tra loro i palmi della mani per scaldarli e appoggiarli sulla zona centrale della pianta del piede per infondere relax. Dopodiché, prendere un po’ di farina – che avremo versato in una ciotola – e iniziare a disegnare degli “otto” (simbolo dell’infinito e di equilibrio) prima sul bordo esterno del piede, poi sul tallone e infine su tutte le dita partendo dagli alluci.

Prelevare altro prodotto e continuare con sfioramenti sulle gambe verso il cuore, soffermandosi sulle ginocchia con movimenti a otto e risalire verso coscia e inguine con manovre circolari.

Sull’addome massaggiare la parte attorno all’ombelico in senso rotatorio (come se fosse un orologio) e appoggiare le mani a ventaglio su scapole e spalle.

Proseguire su braccia e mani con movimenti circolari e risalire con sfioramenti verso il collo. Qui, massaggiare bene con il pollice la gobba del bisonte (alla base del collo).

Concludere con il segno dell’otto sui reni e con gestualità concentriche su glutei, lato esterno delle cosce e regione bassa della schiena.

A questo punto, fare una doccia e sulla pelle ancora umida massaggiare poche gocce di olio di sesamo.

L'esperto consiglia

Per concludere, sorseggiare una tisana ayurvedica a base di cannella, pepe nero o liquirizia, rigenerante e stimolante.