24/11/2022

Cellulite: non coprirti troppo in inverno!

Alberta Mascherpa Pubblicato il 24/11/2022 Aggiornato il 24/11/2022

Sì, proprio così: anche se fa freddo, tenere troppo al caldo alcune parti finisce per peggiorare vari inestetismi. Cellulite in testa

Corpo inverno

Si tratta di un istinto naturale: più fa freddo, più ci si copre. E sotto certi punti di vista questo non è che un bene, visto che evita malanni di stagione ma anche problemi di pelle. Tenere una sciarpa leggera sul viso, ad esempio, quando si entra o si esce da un posto chiuso protegge la cute da uno sbalzo termico repentino che la impoverisce e favorisce secchezza e rossori.

Attenzione dalla vita in giù

Ma quando parliamo di corpo, la questione prende un’altra direzione. Coprirsi infatti va bene ma non proprio ovunque. Mettiamo un maglione pesante, indossiamo i guanti per non far screpolare le mani, torniamo alla vecchia (e sana) abitudine della maglietta della salute.

Dalla vita in giù, però, meglio non esagerare, soprattutto se soffriamo, come buona parte del mondo femminile, di cellulite.

«Il caldo eccessivo, infatti, rappresenta un ostacolo per la circolazione che rallenta favorendo il ristagno di liquidi e scorie e peggiorando di conseguenza il gonfiore e la pesantezza» spiega Anna Fraschini, estetista a Piacenza.

Fodere in pelliccia? No, grazie

Il che non vuol dire prendere freddo e congelare ma solo “lavorare” di buon senso. Una calza pesante non crea grossi problemi, meglio però non abbinarla a stivali con il pelo che funzionano davvero solo in situazioni di clima polare. E per le gambe, che per altro non soffrono poi così tanto il freddo, niente collant termici o pantaloni in pile che scaldano eccessivamente: possono essere preziosi se si passano parecchie ore all’aperto, se si fa una lunga passeggiata ma non certo se si esce di casa per andare in ufficio o in altro luogo riscaldato.

Lontane dal calorifero

Restando in tema di riscaldamento attenzione a non stare troppo vicine con piedi e gambe a fonti di calore diretto come possono essere i termosifoni, le stufette, gli scaldini. E la coperta termica che ci coccola la sera davanti alla TV? Si può provare a tenerla addosso senza riscaldare le gambe. Quanto all’immersione in una vasca di acqua calda nessuno nega che in inverno sia una irresistibile tentazione. «Ma non è certo un toccasana per la cellulite» precisa l’estetista. «Visto che per altro fa male anche all’ambiente nonché al portafoglio (quest’anno in modo particolare) si può decidere di regalarsela solo di tanto in tanto, abbassando magari di un grado o due la temperatura dell’acqua e ricordando di passare sempre un getto freddo sulle gambe prima di uscire dalla vasca».