11/10/2019

Cellulite, le cure del giorno e quelle della notte

Alberta Mascherpa Pubblicato il Aggiornato il 11/10/2019

Tenace a volte ribelle, la cellulite ha bisogno di una strategia di attacco a tutto tondo, 24 ore su 24, che prenda in considerazione anche ciò che si mangia a colazione

cellulite-night&day

Lo sappiamo bene, ormai: la cellulite non è un nemico facile da combattere. Abbassare la guardia significa perdere la partita e soprattutto vanificare gli sforzi fatti.

L’impegno deve essere costante e puntuale con interventi mirati che si possono differenziare in base alle ore della giornata.

Si comincia il mattino

La posizione sdraiata favorisce il rilascio dei liquidi e delle scorie che appesantiscono e danno gonfiore, un meccanismo naturale che vale la pena sostenere e potenziare anche nelle prime ore della giornata applicando un anticellulite che contenga principi attivi come l’ippocastano, l’edera, la centella, le alghe che stimolano il drenaggio.

Ideale è massaggiare il trattamento dopo la doccia mattutina: se si ha un attimo di tempo in più si può decidere di alternare per tre, quattro volte getti freddi e caldi per attivare la circolazione e far partire in leggerezza la giornata.

La colazione vincente

I cuscinetti si combattono anche a tavola e cominciare dalla colazione è la mossa giusta della mattina. Latte e yogurt sono fondamentali per fornire la giusta quota di proteine che mantengono tonica la pelle contrastando i cedimenti che spesso si accompagnano alla cellulite.

Insieme sono perfetti i cereali integrali che danno fibre per mantenere pulito l’intestino e di riflesso tutto l’organismo e una coppetta di frutti di bosco per un pieno di antiossidanti, preziosi per proteggere il microcircolo e favorire la microcircolazione.

Si continua la sera

Basta mangiare un po’ di più a cena e l’eccesso di calorie assunte finisce durante le ore del riposo per “alimentare” i cuscinetti. Ecco perché la sera funzionano al meglio creme, gel e altri trattamenti come i patch che contengono un’alta percentuale di caffeina, guaranà, ginkgo biloba capaci di contrastare la lipogenesi, il deposito di grassi e attivare la lipolisi, il meccanismo inverso di rilascio dei lipidi.

Da non dimenticare sul comodino una tazza di tisana snellente da sorseggiare prima di infilarsi sotto le coperte che non dovrebbero mai essere troppo pesanti perché il calore eccessivo ostacola la circolazione. A tal proposito meglio rialzare la parte finale materasso per favorire durante la notte il flusso sanguigno e stimolare il drenaggio.

Davanti alla Tv

Serata pigra? Niente sensi di colpa ma neanche dolci o snack mentre si guardano film e serie Tv. Per essere virtuose poi, sedute sul divano, si possono fare semplici movimenti: basta eseguire piccole rotazioni in dentro e in fuori con i piedi oppure far rotolare una pallina da tennis sotto i piedi per attivare dolcemente la circolazione.

Lo sappiamo bene, ormai: la cellulite non è un nemico facile da combattere. Abbassare la guardia significa perdere la partita e soprattutto vanificare gli sforzi fatti.

L’impegno deve essere costante e puntuale con interventi mirati che si possono differenziare in base alle ore della giornata.

Si comincia il mattino

La posizione sdraiata favorisce il rilascio dei liquidi e delle scorie che appesantiscono e danno gonfiore, un meccanismo naturale che vale la pena di sostenere e potenziare anche nelle prime ore della giornata applicando un anticellulite che contenga principi attivi come l’ippocastano, l’edera, la centella, le alghe che stimolano il drenaggio.

Ideale è massaggiare il trattamento dopo la doccia mattutina: se si ha un attimo di tempo in più si può decidere di alternare per tre, quattro volte getti freddi e caldi per attivare la circolazione e far partire in leggerezza la giornata.

La colazione vincente

I cuscinetti si combattono anche a tavola e cominciare dalla colazione è la mossa giusta della mattina. Latte e yogurt sono fondamentali per fornire la giusta quota di proteine che mantengono tonica la pelle contrastando i cedimenti che spesso si accompagnano alla cellulite.

Insieme sono perfetti i cereali integrali che danno fibre per mantere pulito l’intestino e di riflesso tutto l’organismo e una coppetta di frutti di bosco per un pieno di antiossidanti, preziosi per proteggere il microcircolo e favorire la microcircolazione.

Si continua la sera

Basta mangiare un po’ di più a cena e l’eccesso di calorie assunte finisce durante le ore del riposo per “alimentare” i cuscinetti. Ecco perché la sera funzionano al meglio creme, gel e altri trattamenti come i patch che contengono un’alta percentuale di caffeina, guaranà, ginkgo biloba capaci di contrastare la lipogenesi, il deposito di grassi e attivare la lipolisi, il meccanismo inverso di rilascio dei lipidi.

Da non dimenticare sul comodino una tazza di tisana snellente da sorseggiare prima di infilarsi sotto le coperte che non dovrebbero mai essere troppo pesanti perché il calore eccessivo ostacola la circolazione. A tal proposito meglio rialzare la parte finale materasso per favorire durante la notte il flusso sanguigno e stimolare il drenaggio.

Davanti alla Tv

Serata pigra? Niente sensi di colpa ma neanche dolci o snack mentre si guardano film e serie Tv. Per essere virtuose poi, sedute sul divano, si possono fare semplici movimenti: basta eseguire piccole rotazioni in dentro e in fuori con i piedi oppure far rotolare una pallina da tennis sotto i piedi per attivare dolcemente la circolazione.