10/06/2020

Cellulite: esci, allenati e scegli il cosmetico giusto

Alberta Mascherpa Pubblicato il 10/06/2020 Aggiornato il 10/06/2020

Le più virtuose hanno fatto movimento sul tappetino, a casa, ma adesso è tempo di riprendere l’attività all’aperto. Senza dimenticare il supporto cosmetico

cellulite e sport

Il triangolo letto, divano, postazione dello smart working in questi mesi di sedentarietà forzata ha sortito i suoi effetti, e non certo piacevoli: oltre a qualche chiletto in più, anche la cellulite rischia di essere peggiorata. L’attività fisica per molte è stata una presenza costante nelle giornate casalinghe. Ma c’è bisogno di qualcosa in più.

È arrivato il momento di riprendere in mano la situazione e tornare fuori a fare movimento, magari con il supporto di un buon cosmetico.

Training cosmetico

L’anticellulite prima dell’attività fisica? Funziona visto che facendo movimento si attiva la circolazione: il prodotto penetra meglio e diventa più efficace. Scegliete una formula drenante che potenzia l’azione detossinante della sudorazione con escina, centella, edera, mirtillo, booster del microcircolo, oppure per snellire un punto specifico una crema termogenica che “scalda” la parte e dà uno stimolo più deciso al rilascio dei grassi di deposito.

L’anticellulite è perfetto anche dopo lo sport, puntando in questo caso su formule “effetto gym” che amplificano e prolungano i benefici dell’attività fisica con ingredienti rimodellanti, caffeina e carnitina, ginkgo biloba, alghe e plancton. E come nell’allenamento funzionano gli HIIT (high intensity interval training) che alternano minuti di attività cardio ad alta intensità con altri di tonificazione così nel training cosmetico è utile alternare formule urto, destoccanti e snellenti, con altre elasticizzanti per una miglior efficacia rimodellante.

A passo veloce

Come sempre non è il caso di esagerare: resta pur sempre valido infatti il concetto che le attività ad alto impatto come la corsa non sono poi così benefiche per la circolazione e quindi, di riflesso, per la cellulite. Meglio quindi una camminata, di buon passo, preferibilmente in mezzo al verde, mantenendo un ritmo costante per almeno una ventina di minuti in modo da mettere in moto la circolazione, favorire la sudorazione, eliminare tossine e liquidi, a tutto vantaggio della silhouette.

Anche con i bastoncini

Volete fare qualcosa in più contro la cellulite? Se ancora non vi va di riprendere la palestra o la piscina, potete decidere per un’attività all’aperto come il nordic walking, la camminata con i bastoncini che coinvolge in modo completo non solo i muscoli delle gambe e dei glutei ma anche quelli delle braccia facendo bruciare di più e stimolando la tonificazione.

Per impostare meglio la postura, ideale è seguire qualche lezione, ne bastano anche un paio, e poi proseguire da sole, programmando almeno un paio di camminate a settimana della durata di un’oretta.

Tutte in bicicletta

In tempi di mobilità alternativa usare la bicicletta è un’ottima soluzione per spostarsi velocemente e insieme per fare movimento. Anche in questo caso comunque per avere risultati occorre che la pedalata sia continua per almeno mezz’ora; meglio poi se pedalando si incontra qualche salita in modo da bruciare di più e tonificare maggiormente i muscoli di cosce e glutei.

Sabato e domenica sono poi le giornate ideali per programmare una pedalata più lunga magari nel verde, con grande beneficio per il lato estetico ella questione visto che un carico extra di ossigeno assicura tono e compattezza ai tessuti.

L'esperto consiglia

Per chi non riesce a pedalare all’aperto rimane sempre valido il consiglio di farlo a casa distese per terra oppure sul letto: pedalare con le gambe in aria per un paio di minuti, anche più volte al giorno, rimane l’esercizio più semplice ma efficace per attivare la circolazione e contrastare la cellulite.