Cellulite: controlla con un test le tue abitudini

Redazione Pubblicato il 07/06/2021 Aggiornato il 07/06/2021

Comportamenti “virtuosi” sono vincenti contro cuscinetti e pelle a buccia di arancia: verifica con il nostro test se stai facendo le mosse giuste

cellulite - tacchi

La cellulite è un inestetismo complesso legato a molti e diversi fattori.

Cattiva circolazione e predisposizione ereditaria sono alla base del problema che le cattive abitudini finiscono per aggravare.

Con questo test puoi verificare se stai facendo le mosse giuste: se rispondi NO controlla perché stai sbagliando e correggi il tiro.

  1. Mangi in maniera equilibrata e varia, consumando frutta e verdura con regolarità?
  2. Non esageri con insaccati, salumi e formaggi grassi?
  3. Assumi almeno un litro e mezzo di liquidi al giorno?
  4. Fai movimento con regolarità, almeno due volte la settimana?
  5. Indossi i tacchi solo nelle occasioni speciali e non metti nulla che stringa troppo a livello di cosce e polpacci?
  6. Prendi sempre il giusto tempo per la cura del corpo applicando i cosmetici con un massaggio?

1) Mangiare bene aiuta a tenere sotto controllo la cellulite. In particolare servono le verdure, ricche di acqua, sali minerali e fibre che favoriscono il drenaggio e mantengono pulito l’intestino evitando l’accumulo di scorie. Anche la frutta è preziosa ma senza eccedere perché zuccherina e calorica. Le scelte migliori: i mirtilli, le fragole, gli agrumi e il kiwi ricchi di flavonoidi e vitamina C che proteggono il microcircolo, l’ananas con molta bromelina ad azione anticellulite, il melone e l’anguria che stimolano la diuresi.

2) Un eccesso di sale peggiora la ritenzione idrica. Attenzione quindi a non aggiungerne troppo alle pietanze ma anche a non abusare di cibi ricchi di sodio come insaccati, salumi, formaggi stagionati, intingoli e snack salati. Largo invece a erbe aromatiche e spezie: danno sapore e aiutano a limitare il sale in cucina.

3) I liquidi favoriscono il drenaggio e la depurazione dell’organismo. Però niente bevande gassate, succhi di frutti o altre bevande dolci. Sì invece all’acqua oligominerale naturale controllando che sia povera di sodio e al tè verde ricco di sostanze che attivano la diuresi.

4) L’attività fisica mantiene attiva la circolazione, aiuta a bruciare calorie e risulta quindi indispensabile per tenere sotto controllo la cellulite. Meglio evitare però gli sport che comportano sforzi troppo intensi e veloci puntando invece su attività aerobiche come il jogging, la bicicletta, la zumba e le altre lezioni “musicali” in palestra che impegnano su un lungo periodo ossigenando a fondo i tessuti. Ideale poi il nuoto e l’acquagym che abbinano all’azione snellente e tonificante del movimento quella drenante dell’acqua.

5) Tutto quanto ostacola la circolazione finisce a lungo andare per peggiorare la cellulite. Succede se si indossano sempre i tacchi alti che impediscono al piede di svolgere correttamente la sua funzione di pompa periferica per la circolazione, ma anche autoreggenti, guaine, gambaletti con elastici stretti, jeans fascianti che bloccano la risalita del sangue dal basso verso l’alto.

6) Anche il miglior cosmetico ha scarso effetto se lo si mette distrattamente. Per potenziare l’efficacia dei prodotti è bene quindi abbinare sempre all’applicazione un delicato massaggio eseguito dal basso verso l’alto per stimolare il flusso circolatorio. Si inizia sfiorando più volte le gambe con le mani piatte, dalla caviglia all’inguine; si prosegue avvolgendo prima una caviglia poi l’altra con entrambe le mani e risalendo con una pressione costante fino alla coscia e si termina strofinando con un movimento circolare delle nocche i fianchi e i glutei.