12/01/2018

Cellulite: i buoni propositi

Partire con il piede giusto è il modo migliore per assicurarsi un anno in linea
cellulite

Anno nuovo… cellulite vecchia, purtroppo. Ma l’arrivo del 2018 può segnare un cambiamento: se si parte già da ora con le mosse giuste diventa più facile tenere sotto controllo cuscinetti e pelle a buccia di arancia.
Ecco allora cosa non dimenticare mai nell’anno che sta per venire.

Bere, bere e ancora bere

Che faccia bene lo si sa: i liquidi che passano attraverso il corpo portano via le scorie, stimolano la diuresi, mantengono fluido il sangue, preservano il turgore della pelle e tenengono a freno il gonfiore. Nessuna voglia di acqua fredda? Largo alle tisane e al tè verde ricco per altro di antiossidanti che fanno bene alla circolazione e alla pelle ricordandosi che brodi, minestre e zuppe sono un buon pieno di acqua.

Pochi zuccheri, tanta fibra

Non è il caso di fare grandi rinunce a tavola. Ma di tenere un punto fermo: limitare al massimo l’apporto di zuccheri, sia quelli che si aggiungono direttamente alle bevande, sia quelli che si usano per preparare i dolci o si trovano in prodotti già pronti. Largo invece alle fibre che aiutano a mantenere libero l’organismo dalle scorie che appensantiscono: si trovano nella frutta, nella verdura, nei cereali integrali che dovrebbero essere, insieme al pesce, gli alimenti da preferire per tenere sotto controllo la cellulite.

Camminare, quanto più si può

Tutte le occasioni sono buone per mettere in moto i piedi e insieme la circolazione. L’autobus non arriva? Piuttosto che stare ferme meglio incamminarsi: ci si muove e si risparmia tempo. La domenica poi è il giorno giusto per programmare una salutare passeggiata al parco di trenta, quaranta minuti: scarpe comode, due bottigliette di acqua da mezzo litro in mano per far lavorare un po’ anche le braccia e bruciare di più, sono una valida strategia per tenere sotto controllo i cuscinetti.

Mai senza la crema

Vietato mettere da parte l’anticellulite che andrebbe usato con con costanza decidendo per un ciclo di cura che può essere anche solo di quindici giorni se si applica l’anticellulite due volte al giorno oppure di un mese se si preferisce una sola applicazione quotidiana. Il ciclo può essere ripetuto dalle tre alle quattro volte durante la stagione fredda in modo che la situazione sia sempre sotto controllo. Naturalmente nulla vieta alle più volenterose di applicare l’anticellulite ogni giorno sui punti critici.

Sul divano vietato cedere alla pigrizia

Non c’è niente di più piacevole di abbandonarsi sul divano con una coperta calda. Un momento di relax che può trasformarsi in un’occasione per stimolare la circolazione con benefici effetti contro la celluluite: basta prendere una pallina da tennis, appoggiare la pianta del piede e muoverla più volte avanti e indietro in modo da stimolare la pompa plantare che favorisce la risalita del sangue lungo le gambe.