Capelli, 5 nemici che non ti aspetti

Redazione Pubblicato il 18/04/2018 Aggiornato il 18/04/2018

Dalle cuffie all’aria condizionata. Sono tante le aggressioni che possono compromettere la forza e la bellezza della chioma

nemici-capelli

Spenti, opachi e deboli fino a spezzarsi e cadere. Resistente e tenaci per natura, ma al tempo stesso molto fragili, i capelli hanno parecchi nemici, alcuni davvero poco prevedibili.

1) Le cuffie per sentire la musica

Se fate parte della grande schiera delle appassionate che non rinunciano mai alla compagnia delle proprie canzoni preferite tenete conto che le cuffie stringendo e comprimendo il capello finiscono con il tempo per danneggiarlo. E in due punti precisi che a lungo andare rischiano persino di diradarsi se la fibra è per natura debole.

2) Le dita

Sì proprio loro. Passarle e ripassarle tra i capelli magari tirando distrattamente le ciocche quando si è un po’ più nervose del solito è un gesto involontario ma particolarmente dannoso per la chioma. Senza contare che le mani possono lasciare sporco e impurità sui capelli finendo per appesantirli.

3) L’aria condizionata

Povera di umidità finisce per togliere “acqua” alla fibra esponendola al rischio di inaridirsi perdendo morbidezza e luce. Se si resta a lungo in locali condizionati meglio quindi procurarsi uno spray idratante da vaporizzare di tanto in tanto sui capelli.

4) Il casco della moto

E sia pur in misura minore quello della bici. Entrambi creano un ambiente caldo-umido che toglie ossigenazione e vitalità ai bulbi compromettendo a lungo andare la forza del capello. Meglio quindi indossare sempre un sottocasco in tessuto traspirante e se i capelli sono lunghi legarli e vaporizzarli con uno spray protettivo per isolarli mentre si va in velocità.

5) La federa del cuscino

Meglio cambiarla di frequente perché se è sporca durante la notte finisce per appesantire la capigliatura. Un piccolo investimento di bellezza? Una federa in seta che lascia i capelli in ordine e lucidi al risveglio soprattutto se sono fini.