08/01/2019

Capelli: c’è il mulled wine tra i colori top dell’inverno

Alberta Mascherpa Pubblicato il Aggiornato il 08/01/2019

È il vin brulè, mulled wine, la tonalità calda da dare ai capelli ideale per contrastare con glamour il grande freddo che sta per arrivare. Ma anche il caramello, il castagna ambrato e il dirty brunette. Scegliere sarà difficile

capelli colore inverno

Si chiama “mulled wine” e si annuncia come uno dei colori di capelli che spopolerà questo inverno. Si tratta di un rosso scuro, caldo e frizzante come il vin brulé che, proprio come la bevanda tradizionale dell’inverno, sfuma nei toni della cannella e dell’arancia con qualche accento di chiodi di garofano.

In sostanza un rosso carico con sfumature viola che dona in modo particolare a chi ha la pelle chiara.

Attenzione al trucco

Non si tratta sicuramente di un colore che passa inosservato e per questo il make up va ben studiato.

Gli occhi in particolare chiedono di essere sottolineati con matita, eventualmente eyeliner e con ombretti in toni scuri dal grigio ferro al nero in modo da “emergere” rispetto al rosso dei capelli scegliendo invece per le labbra un rossetto nude o semplicemente un gloss trasparente.

In alternativa si può decidere per un rossetto che si avvicini per tono a quello dei capelli, meglio non lucido, non opaco ma metallizzato come vuole la tendenza.

In quest’ultimo caso però sono gli occhi a dover scegliere tra l’effetto ultrasoft del beige o del panna perché l’insieme mantenga un’elegante armonia.

Non solo rosso

Chi non ama il rosso ma vuole comunque un colore caldo che sia di tendenza può puntare sul caramello, una sfumatura golosa che funziona a meraviglia con tutti i tipi di incarnato (a meno che la pelle non sia diafana) e che si può personalizzare a piacere come mostrano le star.

Se Jessica Biel, ad esempio, mescola il caramello con un castagna ambrato, Jennifer Lopez preferisce un dorato rosé con qualche tocco di rame. In entrambi i casi l’effetto è supernaturale perché il bello del caramello è proprio quello di non essere mai eccessivo e di illuminare immediatamente il viso facendolo sembrare più giovane.

Altrettanto vincente la scelta del dirty brunette, un bruno con un po’ di biondo, in sostanza un castano “sporcato” da riflessi cremosi per creare un equilibrio perfetto tra colori freddi e caldi. Per valorizzarlo al meglio sono perfette le onde morbide che con il movimento mettono in evidenza i riflessi mentre per il make up ideali i toni caldi soprattutto sugli occhi in abbinamento con labbra naturali.