02/07/2019

Capelli, ma è vero che…

Alberta Mascherpa Pubblicato il Aggiornato il 13/07/2019

Ci sono vecchie convinzioni di cui è meglio sbarazzarsi se si vuole una chioma in salute, forte, vitale e luminosa

capelli

Il gioco è semplice: basta andare su Instagram, cercare #hairstyle e scoprire che ci sono più di 32 milioni di post; solo #hair ne vanta quasi 140 milioni, #haircut 21 milioni mentre #capelli supera il milione di post.

Parlando solo dell’Italia sono più di 78 milioni di domande che in due anni sono state fatte via web.

Segno che avere una bella testa è uno dei desideri più forti per le donne. Ma per centrare l’obiettivo prima ci si deve sbarazzare di false credenze: ecco le dieci più comuni.

Lavarli spesso li indebolisce

È vero il contrario: lasciare a contatto del cuoio capelluto sebo, impurità e smog toglie ossigenazione e nutrimento al bulbo e favorisce un progressivo impoverimento dei capelli.

Uno shampoo vale l’altro

No, perché ci sono formule aggressive che impoveriscono la fibra e al contrario detergenti dolci che lavano nel pieno rispetto degli equilibri della capigliatura.

Meglio non usare sempre shampoo trattanti

Dipende dal prodotto: i nuovi detergenti per capelli grassi e con forfora, ad esempio, accanto alle tradizionali sostanze purificanti e seboregolatrici contengono agenti idratanti e condizionanti che combattono il problema senza danneggiare il capello.

Balsami e maschere appesantiscono

Non succede neppure se i capelli sono fini. Quello che conta è usarli sempre in giusta dose sui capelli lavati e tamponati, solo sulle punte e mai sulle radici. Il risciacquo poi deve essere prolungato per evitare residui che appesantiscono.

I prodotti per lo styling tolgono forza

No, se sono di qualità e si usano senza esagerare; molte formule sono arricchite poi con vitamine, estratti naturali e altri attivi che si prendono cura della fibra. Meglio in ogni caso dopo l’uso spazzolare a lungo i capelli o meglio ancora lavarli con uno shampoo delicato.

Il phon li rovina

È tutta una questione di come lo si usa. Regolare il p a una temperatura tiepida è meglio, ma se si preferisce l’aria calda attenzione a tenerlo alla giusta distanza (20 centimetri circa) facendo attenzione a non fermarsi troppo su una parte.

La lacca facilita la stiratura con la piastra

Il rischio è quello di rovinare i capelli visto che può contenere alcool che a contatto con il calore brucia danneggiando la fibra. Meglio un prodotto termoprotettivo specifico che isoli dal calore senza fare danni.

Il sole fa bene ai capelli

L’esposizione ai raggi è tra le aggressioni più forti per la fibra che si inaridisce e anche per il bulbo che si impoverisce: non a caso in autunno i capelli cadono più copiosi del solito. Ecco perché al sole servono oli, spray e fluidi capaci di isolare la fibra e il cuoio capelluto dai raggi.

Tagliarli li rende più forti

Se sono deboli e rovinati il taglio non impedisce la caduta. È vero invece che migliora l’aspetto della chioma rendendola più voluminosa, ordinata e anche luminosa.

Le doppie punte si possono “rinsaldare”

No, si possono solo prevenire con formule in olio, fluido e crema; quando ci sono invece, meglio tagliarle in modo che la chioma diventi subito più piena e vitale.