Gambe gonfie: pronto sollievo con la tisana fredda di karkadè

Redazione Pubblicato il Aggiornato il 20/07/2018

I diversi acidi contenuti nei fiori di karkadè, dal malico al tartarico, stimolano la circolazione sanguigna e linfatica rendendo le gambe più scattanti e leggere

tisana karkadè

Il karkadè è buono, dissetante, adatto a tutti vista l’assenza di sostanze eccitanti. Perfetto da sorseggiare freddo e quindi molto estivo. Oltre ad essere gradevoli al palato, i fiori di questa pianta hanno molte capacità terapeutiche, dovute all’alto contenuto di acidi tra cui malico, ibiscico, citrico e tartarico.

Questo quartetto stimola la circolazione sia sanguigna sia linfatica in particolare quando a causa del caldo, della postura, per problemi generali di salute o poco movimento le gambe sono gonfie e la circolazione non è al massimo della sua potenza.

Come sottolinea il nostro fitoterapeuta Saverio Pepe il vantaggio di questo semplice rimedio è la velocità con cui manifesta la sua azione benefica e sgonfiante.

Come si prepara

Mettete 2 cucchiai di karkadè in un litro e mezzo d’acqua fredda. Portare a ebollizione per due minuti, spegnere e si lasciare in infusione per 10 minuti. Filtrare e dolcificare eventualmente con mezzo cucchiaino di fruttosio. Si conserva in frigo per un giorno e si beve fresco lontano dai pasti.