06/02/2021

Respirazione, il miglior antidoto allo stress da pandemia

Alberta Mascherpa Pubblicato il 06/02/2021 Aggiornato il 10/02/2021

Un semplice esercizio respiratorio può aiutare a ritrovare equilibrio e benessere

respirazione inverno

 «La maggior parte delle persone ha un respiro “piatto” che non offre il giusto apporto di ossigeno e questo, oltre a provocare un calo del rendimento e una continua sensazione di svogliatezza, non riesce a regalare quella sensazione di tranquillità che nasce invece da un respiro profondo» spiega il professor Werner Kirschner, docente di scienze motorie all’Università di Innsbruck e trainer del respiro nei Vitalpina Hotels Sudtirol che dedicano un’attenzione particolare al respiro nei loro diversi programmi wellness.

Tutto parte dall’addome

Il segreto per un respiro che rilassa? «Passare da una respirazione superficiale a una diaframmatica, profonda: appena si riesce a calmare il respiro e indirizzarlo verso l’addome, automaticamente riusciamo a rilassare l’intero sistema nervoso diventando più leggeri nella mente, più attivi nel corpo» continua l’esperto.

Per arrivare a questo, il passo più semplice è osservare la propria respirazione cominciando a portare l’attenzione sulla zona sotto l’ombelico, meglio se appoggiandoci una mano, lasciando che nella fase di inspirazione l’addome si gonfi leggermente.

Nello stesso tempo si rilassano i muscoli faccia, della nuca e delle spalle e sempre seguendo la respirazione ci si concentra esclusivamente sulla cavità addominale e pelvica.

Il relax è servito

In un bosco, in un giardino… Ma volendo anche tra le pareti di casa, in silenzio. Sono tante le occasioni in cui si può sperimentare un semplice esercizio respiratorio che aiuta ad allentare la tensione restituendo immediatamente equilibrio e benessere. Ecco come procedere.

1) Per prima cosa fermatevi, sedetevi comode, inspirate profondamente e lasciate “cadere” le spalle mentre espirate cercando di rilassare il più possibile la mascella e i muscoli del viso.

2) Fate un respiro profondo contando fino a quattro; trattenete un attimo il respiro e poi lasciatelo uscire, lentamente contando fino a sette. Trattenete per un po’ il respiro e continuate così finchè la respirazione diventerà automaticamente più rilassata e profonda: il battito del polso rallenta, l’ossigeno entra nel corpo che diventa più vitale, la mente si distende e ritrova lucidità.