05/11/2019

Influenza: tienila lontana con l’acqua

Roberta Camisasca Pubblicato il Aggiornato il 05/11/2019

Bere tanta acqua è utile per la prevenzione delle influenze stagionali. La quantità giusta? Otto bicchieri da distribuire nell'arco della giornata

influenza-e-idratazione

Bere un’adeguata quantità di acqua ogni giorno può aiutare a tenere alla larga l’influenza stagionale. È quanto riporta il portale In a Bottle basandosi su na ricerca condotta dal dottor David Lewis, del PIH Health Hospital in California.

Bere acqua è fondamentale durante i cambi di stagione per evitare i sintomi influenzali.

Il naso? Una barriera

La prima linea di difesa è la membrana mucosa del naso, sostiene il dottore, in quanto fa da barriera e intrappola polvere e batteri impedendo loro di arrivare ai polmoni. Mantenere le mucose del naso umide è fondamentale affinché queste lavorino correttamente. Se si è disidratati, le membrane si seccano compromettendo la loro funzione di barriera e permettendo ai batteri di entrare nel corpo.

L’idratazione perfetta

Secondo lo studio, otto bicchieri al giorno sono la quantità raccomandata per prevenire i sintomi dell’influenza.

Le persone che bevono un quantitativo inferiore hanno molte più probabilità di ammalarsi o di prendere un raffreddore o un mal di gola.

La ricerca ha dimostrato che i soggetti che hanno bevuto solo tre bicchieri di acqua al giorno sono stati cinque volte più a rischio di contrarre influenza e raffreddore rispetto a quelli che ne hanno bevuti di più. La migliore? Quella naturale, se necessario lasciata raffreddare in frigo o aromatizzata con uno spruzzo di limone.

Impara a bere bene

Ma come raggiungere la quota consigliata di otto bicchieri? Ecco qualche idea.

  1. Distribuite l’apporto idrico a metà: quattro bicchieri al mattino e quattro tra pomeriggio e sera (evitando di bere almeno un’ora prima di andare a letto).
  2. Bevete un bicchiere d’acqua appena svegli, prima di colazione (tenete una borraccia sul comodino).
  3. Tenete l’acqua sempre a portata di mano… e di vista: mettete una brocca sulla scrivania dell’ufficio o una bottiglietta, se svolgete un lavoro non sedentario.
  4. Bevete durante i pasti e gli spuntini: serve anche a sentirsi a più sazi e mangiare più lentamente.
  5. Usate il bicchiere giusto: i bicchieri piccoli, bassi e larghi, pur contenendo molta acqua, sono in grado di ingannare la vista e quindi vi sembrerà di bere meno.
  6. Bevete a piccoli sorsi: bere tanta acqua tutta in una volta sola può affaticare i reni. La scelta migliore è un sorso ogni quarto d’ora, utile anche per regolare i processi metabolici.

L'esperto consiglia

E non dimenticate l’alimentazione. Frutta e verdura sono alimenti ricchi di acqua e rappresentano un modo gradevole e alternativo di idratarsi durante la giornata.