01/11/2018

Gambe leggere con il massaggio anticellulite agli oli di zucca e melone

Emanuela Bruno
A cura di Emanuela Bruno
Pubblicato il 01/11/2018 Aggiornato il 19/11/2018

Serve a rigenerare il tessuto cutaneo anche in superficie, restituendogli compattezza e levigatezza. Gli estratti fruttati hanno effetto antiossidante e penetrano in profondità

massaggio anticellulite zucca

Dove è presente la cellulite e la circolazione è rallentata, anche lo strato superficiale dell’epidermide si presenta spento, privo di tono. Sono utili quindi anche interventi ad hoc per riattivare il metabolismo cellulare superficiale. Infatti, per migliorare l’aspetto delle “zone critiche”, è necessario stimolare anche il rinnovamento cutaneo.

Per migliorare la consistenza e il tono della pelle sono molto efficaci alcuni oli fruttati, dall’azione curativa e levigante

Orange power

Come spiega l’estetista Annamaria Previati, esperta di trattamenti naturali, il melone e la zucca sono due dei frutti più benefici contro gli inestetismi delle gambe e dei glutei. Grazie all’elevato contenuto di vitamina A e C, infatti, questi frutti polposi esercitano un’azione antiossidante molto benefica per la salute dell’epidermide e hanno dato ottimi risultati perfino nei casi di cellulite fibrosa di vecchia data. La zucca contiene anche amminoacidi e zinco, quindi è molto ricostituente, ed esercita un’azione disintossicante. Il melone, infine, ha potenzialità idratanti, grazie al suo elevato contenuto di acqua.

Come preparare l’olio fruttato

Lasciando macerare nell’olio da massaggio il melone e la zucca tagliati a pezzettini, oppure mescolandone la polpa all’olio stesso, o ancora aggiungendo qualche goccia di olio essenziale si melone e zucca all’olio di base, si ottengono prodotti cosmetici che possono essere applicati alle zone critiche durante il trattamento.

In istituto ma anche fai-da-te

L’applicazione degli oli può avvenire con modalità diverse: nel corso di una seduta di massaggio anticellulite lungo e articolato, a conclusione di manovre specifiche drenanti o modellanti oppure con un automassaggio localizzato, dall’alto verso il basso. Insistere fino alla penetrazione completa del prodotto, quindi per un tempo non inferiore ai 15 minuti.