Eucalipto, un toccasana contro il raffreddore

Roberta Camisasca Pubblicato il Aggiornato il 17/01/2019

Un vero toccasana: l'eucalipto decongestiona le vie aeree superiori liberando il naso e dando sollievo dai sintomi del raffreddore

eucalipto contro raffreddore

Gli aborigeni dell’Australia utilizzano le sue foglie per curare febbre, infiammazioni, lesioni, mentre nella Cina antica l’eucalipto era considerato un ottimo rimedio per l’asma. La parte utilizzata in terapia è costituita dalle foglie essiccate, che contengono flavonoidi e un olio essenziale indicato nelle malattie da raffreddamento delle vie aeree, in particolare quelle con accumulo di muco, come la patologia polmonare cronica ostruttiva, tipica dei forti fumatori. L’essenza è in grado di stimolare e rendere più fluide le secrezioni mucose, determinare un effetto broncodilatatore e un’importante azione antinfiammatoria.

Viene utilizzato in associazione con estratti di menta piperita e timo in spray nasali o pasticche balsamiche, dà sollievo alle vie respiratorie, è decongestionante, analgesico e rinfrescante.

Ricetta fai-da-te

Una semplice ricetta per il raffreddore prevede 2-3 grammi di foglie in 150 millilitri di acqua molto calda. Le foglie vanno raccolte in giugno-luglio o in settembre-ottobre: si staccano a una a una e si elimina il picciolo, si essiccano all’ombra e in luogo aerato e si conservano in recipienti di vetro al riparo dalla luce.
Con questo infuso si possono eseguire inalazioni o se ne possono assumere 3 tazze al giorno: per bocca l’infuso è in grado di inibire i microrganismi nelle mucose bronchiali e nei seni nasali (respirate gli effluvi prima di ogni sorso). Oppure assumete 0,3-0,6 grammi di essenza al giorno. Per uso inalatorio diluite 3-5 gocce di olio essenziale in 3 millilitri di soluzione fisiologica. Nota interessante per gli asmatici: lavate la biancheria con detersivo e olio di eucalipto poiché riduce la carica di materiali allergenici.

L'esperto consiglia

L’estratto di eucalipto è controindicato per uso interno nelle malattie infiammatorie del tratto gastro-enterico, delle vie biliari e del fegato. Da evitare nei neonati e nei bambini piccoli come uso esterno. Attenzione alle preparazioni a base di eucalipto che non vanno applicate nella zona del viso e in particolare del naso.