Malattie dell’orecchio: cure termali, così (ti) senti meglio

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il Aggiornato il 29/10/2018

In inverno molti disturbi dell'orecchio, dall'otite agli acufeni, peggiorano. Una soluzione efficace, adatta anche ai bambini, è rappresentata dalle cure termali

acque-termali-orecchie

Il freddo, le correnti d’aria e un oggettivo indebolimento del sistema immunitario, possono rendere cronici e dolorosi i problemi che interessano l’orecchio.

Le cure termali sono il sistema ideale per prevenire problemi di udito, affrontare la stagione fredda senza dolore e soprattutto senza dover ricorrere in maniera massiccia a terapie farmacologiche.

I centri termali che curano le patologie dell’orecchio per fortuna sono diffusi in tutta Italia e spesso sono anche convenzionati con il Servizio sanitario nazionale.

Come si svolgono le cure

Il disturbo più trattato alle terme è l’otite, in particolare quella di origine infiammatorio-catarrale. Vengono utilizzate soprattutto acque sulfuree. La persona viene sottoposta  a una visita  preliminare da parte di un medico termale dopodiché viene proposto il protocollo terapeutico più indicato. In genere vengono consigliate insufflazioni tubariche: il medico introduce un tubicino attraverso la narice fino alla tuba di Eustachio. In questo modo il gas termale sulfureo arriva direttamente all’interno dell’orecchio. Ci si può sottoporre ai trattamenti in qualunque periodo dell’anno, purché non ci sia in atto uno stato infiammatorio acuto.

Per l’otite e non solo

Un centro molto apprezzato per la cura delle patologie dell’orecchio è quello di Tabiano (PR), il più ricco di zolfo in Europa, aperto sino all’Epifania. Qui  esiste anche un protocollo termale specifico per gli acufeni, fastidiosissimo disturbo che si acuisce durante il periodo freddo.

Le acque ricche di radon, come le acque di Lurisia (CN), sono tra le più indicate per fare irrigazioni, insufflazioni e applicazioni locali. Il radon ha una spiccata azione antidolorifica e migliora il trofismo delle mucose interne dell’orecchio, favorendo la guarigione da infezioni e disturbi cronici.

Quando c’è un calo dell’udito e il dolore è difficilmente trattabile con i comuni farmaci, le terme di Miradolo (PV) sono considerate tra le più efficaci. L’azione antidolorifica è dovuta all’altissima concentrazione nelle acque di litio e magnesio, assorbiti tramite le insufflazioni.