Insonnia estiva: le soluzioni verdi

Redazione Pubblicato il 03/07/2015 Aggiornato il 03/07/2015

Passiflora per i problemi digestivi, olio essenziale di mandarino per rilassarsi, tintura madre di escolzia anticaldo… Per combattere l’insonnia estiva alcune erbe sono molto efficaci e non hanno controindicazioni

insonnia green

Aromaterapia per rasserenarsi, fitoterapia antiafa… I rimedi verdi per l’insonnia estiva sono efficaci e privi di controindicazioni. Ideali in estate, quando la difficoltà ad addormentarsi è legata all’aumento delle temperature, al rumore, alle zanzare e anche al cambiamento di abitudini: si cena e si va a dormire più tardi, magari in un letto che non è quello abituale.

Quando cambiano le abitudini

Una pianta indicata per curare l’insonnia transitoria, quella che compare nelle stanze d’albergo o nella casa delle vacanze, o al cambio dell’orario in cui si va a dormire, è la passiflora. Agisce rapidamente e, grazie a sostanze come i flavonoidi e la curarina, presenti anche nell’estratto secco in tavolette, rilassa il sistema nervoso ed è molto utile quando la difficoltà a prendere sonno è accompagnata anche da problemi digestivi.
Prendete 2 compresse subito dopo cena o al momento del bisogno.

Se il rumore non dà tregua

Per sopportare meglio i rumori estivi ci viene in soccorso l’aromaterapia. In camera da letto 3 gocce di olio essenziale di mandarino, messe direttamente sul cuscino, favoriscono il rilassamento profondo anche a livello del sistema uditivo.
Due gocce di olio essenziale di genziana, aggiunte al detergente utilizzato per la doccia, favoriscono il rilassamento e riarmonizzano i centri nervosi, favorendo il sonno e aiutando a sopportare il rumore.

Rimedi antiafa

Le temperature elevate ed in particolare il livello di umidità possono favorire i risvegli notturni. Per chi soffre il caldo la tintura madre di escolzia californica è il rimedio più adatto. Questa pianta agisce sul sistema nervoso e su quello circolatorio, grazie agli alcaloidi della famiglia botanica delle pavine, che aiutano a sopportare il caldo.
Diluite 30 gocce in poca acqua e prendete dopo cena, ripetendo l’assunzione prima di andare a dormire se la temperatura è particolarmente alta.

Se ci si mettono pure le zanzare

Mescolate 50 ml di olio di jojoba con 5 gocce di olio essenziale di geranio, 3 di eucalipto, 3 di menta piperita. L’azione del classico geranio viene potenziata dall’eucalipto e dalla menta, che creano una vera e propria barriera olfattiva.
Con la miscela così creata, si fanno delle toccature nei punti più caldi del corpo: polsi, caviglie, centro del petto, ombelico, ginocchia.

L'idea in più

La tisana della buonanotte si prepara con 35 g di radice di valeriana, 30 g di fiori di tiglio, 30 g di fiori di arancio, 5 g di radice di liquirizia. Versate un cucchiaio di miscela in una tazza di acqua bollente. Attendete 10 minuti, filtrate e bevete tiepida prima di coricarvi.