Frutta secca e semi: sono buoni e fanno bene

Redazione Pubblicato il 10/07/2015 Aggiornato il 10/07/2015

Nocciole e mandorle, ma anche semi di girasole e di zucca. Piccoli e gustosi, sono un concentrato di virtù, preziose anche per mantenersi giovani e in forma.

frutta secca semi

Secondo uno studio durato ben trent’anni, 30 grammi di frutta secca al giorno allungano la vita tenendo lontane le malattie cardiocircolatorie e quelle metaboliche come il diabete. Ci sono quindi ottime ragioni per consumare con regolarità la frutta secca come noci, nocciole, mandorle, quella essiccata come prugne, albicocche, uvetta e i semi di zucca, girasole e lino. Tra queste non vanno dimenticate le ragioni di ordine “estetico”: frutta secca e semi aiutano infatti a mantenere la pelle giovane e sono un aiuto contro cuscinetti e smagliature.

  1. Contengono grassi insaturi, quelli che a differenza dei grassi saturi fanno bene al cuore e alla circolazione e allontanano il pericolo di malattie del sistema cardio-circolatorio. Sono grassi importanti anche per la cute che ne ha bisogno per preservare elasticità e compattezza.
  2. Sono un’ottima fonte di fibra che fa funzionare con regolarità l’intestino a tutto vantaggio della salute e anche della linea. Un intestino pulito evita l’accumulo di scorie e tossine che aggravano problemi come la cellulite.
  3. Contengono un’elevata percentuale di vitamine, in particolare la vitamina E potente antiossidante naturale che aiuta a mantenere giovani i tessuti, pelle compresa.
  4. Sono un’ottima fonte di minerali, soprattutto il calcio che mantiene forti le ossa, il potassio e il magnesio che regolano i liquidi del corpo e, favorendo la diuresi, aiutano a tenere sotto controllo cellulite e gonfiori.
  5. Forniscono una buona quantità di aminoacidi essenziali, quelli che il nostro corpo non è in grado di produrre e che sono indispensabili per costruire le proteine. Senza aminoacidi, infatti, la pelle perde elasticità e compattezza: cedimenti e smagliature sono dietro l’angolo.
  6. Danno molta energia di pronto utilizzo e se si rimane nelle quantità consigliate, attorno ai 30 grammi al giorno, non fanno ingrassare. Anzi: frutta secca e semi possono diventare protagonisti di spuntini sani e leggeri in sostituzione di altri cibi più ricchi di grassi, zuccheri e calorie.

La frutta secca si può consumare da sola come spuntino, insieme allo yogurt e alle macedonie e come ingrediente per ricette dolci e salate. Aggiungete i semi alle insalate estive per renderle più gustose e salutari.