17/02/2021

Festa del gatto: scopri come fartelo amico

Veronica Colella Pubblicato il 17/02/2021 Aggiornato il 17/02/2021

Il 17 febbraio è la Festa nazionale del Gatto, compagno ideale per chi ama l’indipendenza ma non vuole rinunciare all’affetto. Ecco i consigli di Feliway per farseli amici per tutta la vita

giornata del gatto

C’è chi guarda ai gatti come veri e propri maestri di vita. In pace con se stessi, molto chiari sui rapporti di potere nel ménage familiare, autonomi ma non freddi. Anzi, come sa chi è stato padrone di un gatto spesso e volentieri i felini le coccole le esigono. Molto più dei cani, che adorano i grattini ma non amano davvero le carezze a ciclo continuo. Ecco perché secondo alcuni studi la relazione con un gatto potrebbe avere numerosi effetti benefici, soprattutto nelle persone con cardiopatie.

Accarezzare il pelo del micio produce ossitocina, l’ormone della felicità che fa stare meglio perché distende e rilassa.

E il bello di avere un gatto, spiegano gli esperti di Feliway, sta anche nella sua proverbiale indipendenza: i felini si prendono cura di loro stessi in maniera più autonoma, senza chiedere attenzioni continue. Fare amicizia con un gatto però non è un’impresa facile. Appena arrivati a casa sono naturalmente diffidenti e la loro fiducia va guadagnata con pazienza e rispetto.

I segreti per conquistarlo

In occasione della Giornata del gatto che si celebra il 17 febbraio, ecco i consigli dei comportamentalisti per conquistare l’affetto del gatto di casa, rispettando le sue esigenze e persino le sue idiosincrasie.

  1. A ognuno i suoi tempi. Il primo passo? Deve farlo lui. La sua natura indipendente fa sì che le nostre attenzioni, arrivate nel momento sbagliato, possano risultare offensive. Per evitare che si senta sopraffatto o invaso è meglio lasciarlo libero di esplorare e prendere confidenza con l’ambiente, aspettando che abbia annusato e osservato tutto quello che lo circonda. Solo in quel momento sarà disposto a lasciarsi avvicinare ed è il momento giusto per scoprire il suo “punto debole”, magari con coccole dietro l’orecchio o sotto il mento.
  2. Prenderlo per la gola. Proprio come i bambini, spiegano gli esperti, i gatti imparano a legare con la figura che regolarmente gli prepara la pappa. Per arrivare al suo cuore, la via più veloce è lo stomaco.
  3. Lettiere sempre pulite. I gatti sono schizzinosi e non amano fare i propri bisogni in una lettiera sporca. Tantomeno gradiscono che la cassetta sia troppo vicina alla zona dove si trovano le ciotole del cibo e dell’acqua, quindi meglio trovarle una collocazione lontana dalla “cucina”.
  4. Giocare insieme. Ai gatti piace divertirsi: la sera è il momento ideale per creare un solido legame con il micio, soprattutto se ha trascorso la giornata da solo. I giochi che amano sono quelli che risvegliano il loro istinto di cacciatori e si può approfittare delle pause per un premio goloso.
  5. Un nascondiglio comodo e sicuro. Come ci insegna YouTube, i gatti amano infilarsi negli anfratti più improbabili. Scatole di cartone, cesti per biancheria, angoli del guardaroba, valigie… per ottenere la loro simpatia una buona strategia è preparare in anticipo queste postazioni isolate con una copertina calda o indumento personale. Tra i prodotti di Feliway c’è anche un diffusore di feromoni felini che danno serenità e sicurezza – Feliway Optimum – pensato proprio per fornirgli un profumo amichevole e comunicargli una sensazione di benessere e armonia.