09/11/2020

Mirto verde: scopri l’olio essenziale per massaggi, tisane e bagni profumati

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il 09/11/2020 Aggiornato il 10/11/2020

Antibatterico, depurativo e balsamico l'olio essenziale di mirto verde risolve tanti piccoli disturbi, dalla tosse all'insonnia, dalla cefalea al torcicollo

mirtoverde

Il mirto verde è un arbusto della famiglia delle Myrtaceae, originario del bacino del Mediterraneo, che cresce spontaneamente nella macchia arida e soleggiata. Legato al nome di Venere, dea dell’amore, compare in molte leggende e le sue foglie, simboli di purezza, gloria e amore, erano ampiamente utilizzate per le proprietà antisettiche e curative.

La fitoterapia moderna utilizza l’olio essenziale dal caratteristico odore sia di canfora sia di menta.

In caso di disturbi respiratori

L’applicazione più diffusa, come sottolinea il nostro fitoterapeuta Saverio Pepe è contro le malattie respiratorie.  Antibatterico, depurativo e balsamico ne bastano 3 gocce sul petto o sulla schiena, con un leggero massaggio per un immediato sollievo. È un ottimo rimedio anche per la tosse secca, perché questo olio è un espettorante molto potente. Si usa mettendone una goccia in una tazza di tisana calda, da bere sino a quattro volte al giorno.

Per sonni tranquilli

Viene anche usato contro l’insonnia. Il consiglio è versarne 5 gocce su un batuffolo di ovatta, da tenere nella fodera del cuscino.

Se la pelle è poco tonica

Per dare tono e alla pelle rilassata e asfittica basta aggiungerne 5 gocce al proprio bagnoschiuma abituale.

Contro il torcicollo

Dieci gocce diluite in 3 cucchiai di olio vegetale, costituiscono una miscela perfetta per un massaggio antidolorifico, in caso di torcicollo, artrosi e tensioni muscolari.