Cellulite, la Centella asiatica si fa in 3: sgonfia, tonifica, snellisce

Saverio Pepe
A cura di
Pubblicato il Aggiornato il 24/06/2018
La Centella asiatica in estate è l'alleata di chi vuole contrastare cellulite e sovrappeso perché sgonfia senza togliere energia
centella x dieta

Una pianta che agisce sulla cellulite, combattendola su più fronti. Stiamo parlando della Centella asiatica. La sua forza è nelle foglie, ricche di derivati triterpenici, che agiscono sulla funzionalità del microcircolo e coadiuvano il naturale trofismo del derma, in più stimolano anche il metabolismo. Gli effetti?  Il derma profondo ritrova tono e vitalità, le strutture linfatiche si riattivano. La pelle appare liscia e tonica, i gonfiori scompaiono, così come i cuscinetti adiposi.

Contro gonfiori e cuscinetti

Il nostro fitoterapeuta Saverio Pepe consiglia si assumerla sotto forma di tintura madre. Così può essere utilizzata anche per lunghi periodi, senza interferire con altre cure o patologie preesistenti.

In estate è molto usata durante le diete per favorire la perdita di liquidi, assicurando comunque energia.

Se ne prendono 20 gocce in un bicchiere d’acqua tre volte al giorno lontano dai pasti, facendo cicli di sei mesi con un mese di stop.

I cosmetici anticellulite diventano più efficaci

La tintura madre di centella è particolarmente apprezzata nelle cure naturali contro la cellulite perché migliora l’assorbimento e l’azione dei principi cosmetici applicati con creme, massaggi e fanghi. Si possono affrontare così con successo anche i cuscinetti più resistenti ai trattamenti i presente da molti anni.