27/04/2020

Capelli fragili e sotto stress: 3 rimedi green che funzionano

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il 27/04/2020 Aggiornato il 02/05/2020

Polvere di equiseto da aggiungere allo shampoo per una detersione delicata, tintura madre di achillea per prevenire la caduta e olio di cartamo per rafforzare la cheratina: con questi alleati i capelli fragili tornano a splendere

capelli stress

Non è una questione di spessore del capello. Folti o radi, grossi o sottili i capelli fragili hanno come comune denominatore una debolezza che va affrontata a iniziare dal lavaggio che deve essere delicatissimo, evitando il più possibile l’uso di lacche, gel, balsamo. E poi con l’aiuto di erbe e integratori che li rafforzano e prevengono la caduta.

Come lavarli

La polvere di equiseto (in erboristeria) è ricca di sostanze minerali tonificanti e di silice ed è il rimedio ideale per trattare i capelli fragili e che tendono alla caduta. Questa polvere rilascia facilmente i suoi oligoelementi come il magnesio, lo zolfo, il rame e il manganese, anche alla pelle e ai capelli.

Sono questi oligoelementi che fortificano i capelli fragili anche attraverso lo shampoo.

Basta mescolare due cucchiai di polvere d’equiseto a un cucchiaio di shampoo delicato o neutro e un cucchiaio d’acqua calda. Si procede a un’unica applicazione su capello bagnato, tenendo in posa per dieci minuti. Infine si risciacqua. Il capello risulterà particolarmente lucido, nutrito e forte.

Il rimedio green

La tintura madre di Achillea (in erboristeria e farmacia) con le sue proprietà stimolanti della circolazione periferica è l’ideale per fare delle toccature direttamente sulla cute, in particolare nelle zone dove i capelli tendono a diradarsi. L’achillea in questa forma è un concentrato di aminoacidi e oligoelementi che in sinergia tra loro rinforzano i capelli. Le toccature si possono fare tutti i giorni per tre mesi, a capello asciutto, utilizzando una decina di gocce per capigliatura media, da spargere nelle zone più diradate e massaggiando delicatamente sino ad assorbimento.

L’integratore

L’olio di cartamo in capsule (farmacia ed erboristeria) è recentemente entrato nel mercato degli integratori tricologici con grande successo per la capacità di stimolare lo scambio metabolico, che permette la costruzione della cheratina dei capelli. Un concentrato di antiossidanti, grassi insaturi e vitamina E dalle molteplici attività benefiche sul derma, sulla circolazione periferica e sulla salute dei capelli. Particolarmente utile in primavera ed estate perché fornisce all’epidermide quei nutrienti, di cui c’è maggiormente bisogno in questo periodo. Se ne prende una capsula, dopo colazione. La cura può durare sino a tre mesi con un mese di stop.