Cioccolato: fa bene ed è amico della linea

Redazione Pubblicato il 19/10/2015 Aggiornato il 19/10/2015

È goloso, buonissimo e, a sorpresa, anche sano e persino amico della linea. Purché sia fondente

cioccolato

Mentre a Perugia si tiene come ogni anno Eurochocolate, la più grande manifestazione dedicata al cibo degli dei, gli esperti confermano da più parti le virtù del cioccolato. Che non è solo buono e goloso, ma fa anche bene perché è pronto a fornire all’organismo nutrienti preziosi che tengono lontane le malattie, aiutano a stare in forma e non fanno salire l’ago della bilancia.

Fondente è meglio

Tutto vero purché si tratti di cioccolato fondente, il più amato dagli intenditori ma anche il più “salutare” e in linea grazie a una bassa quantità di grassi, di zuccheri e di conseguenza di calorie. Naturalmente bisogna far attenzione a non esagerare: bastano dai 30 ai 40 grammi al giorno, che sono all’incirca ben sei golosi quadratini, per assicurarsi tutto il meglio del cioccolato.

Alleato di bellezza, ma non solo

Innanzitutto la sua straordinaria quantità di polifenoli, potenti antiossidanti che contrastano i radicali liberi e preservano le cellule dal rischio di un invecchiamento precoce. La capacità antiossidante fa così del cioccolato un ottimo alleato contro le rughe e altri segni tipici dell’età come il diradarsi della capigliatura. Secondo una ricerca della Società Italiana di Medicina Interna il cioccolato vanta anche ottime proprietà sulla circolazione. Il merito va ancora ai polifenoli che mantengono elastiche le pareti dei vasi e preservano dai disturbi vascolari e da altri problemi magari meno gravi ma comunque fastidiosi come la cellulite. Il cioccolato contiene anche tanto ferro, in una quantità doppia rispetto alla carne: una quarantina di grammi fornisce lo stesso quantitativo di questo prezioso minerale presente in una bistecca di carne.

Migliora umore e concentrazione

Non si deve dimenticare poi che il cioccolato, oltre a soddisfare il palato, contiene teobromina, un alcaloide naturale capace di modulare in senso positivo l’umore, tenere lontana la tristezza e migliorare la concentrazione. Nel cioccolato fondente ci sono anche l’anandamide, una sostanza che regala una sensazione di appagamento e di benessere e lo zinco che aiuta a tenere sotto controllo l’ansia e il malumore. Non a caso, lo ha dimostrato una recentissima ricerca italiana, il cioccolato potrebbe essere la soluzione più semplice e golosa per riaccendere il desiderio nelle donne.

E la linea? Niente paura: è concesso anche se siete a dieta

Il cioccolato fondente si può mangiare anche se si sta seguendo una dieta. Non solo perché ha meno calorie di altri dolci più elaborati ma anche perché contiene acido clorogenico capace di tenere sotto controllo l’insulina e rallentare l’assorbimento degli zuccheri. Il cioccolato poi soddisfa e calma in modo che non si esageri con altri cibi più calorici.