19/08/2017

Capelli grassi: purificali con il miele di lavanda

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il 19/08/2017 Aggiornato il 19/08/2017

Un cucchiaino di miele di lavanda aggiunto allo shampoo purifica il cuoio capelluto e i bulb piliferi, contrastando efficacemente forfora e sebo in eccesso

miele di lavanda

Il profumo inconfondibile del fiore da cui proviene è molto lieve, quasi nascosto dall’intenso retrogusto zuccherino. Il miele di lavanda è gradevole, molto persistente in bocca. E i suoi zuccheri sono preziosi anche per la bellezza.

Il tantissimo fruttosio, associato a una notevole percentuale di componenti volatili svolge un’efficace azione purificante. Per questo il miele di lavanda è indicato per riequilibrare i capelli grassi.

A chi è consigliato

Questo rimedio naturale è efficace soprattutto quando i capelli diventano pesanti e oleosi subito dopo il lavaggio e anche in presenza di forfora.

Sulla cute e sul fusto

Come spiega Saverio Pepe, fitoterapeuta ed esperto di terapie naturali, il miele di lavanda risolve alla base il problema del capello grasso perché agisce sia sulla cute sia sul fusto. In più svolge anche un’azione lenitiva sui bulbi piliferi, in modo da non innescare nuovamente, quel meccanismo di difesa che è alla base del fenomeno dei capelli grassi.

Come utilizzarlo

Si utilizza mescolando un cucchiaino di miele a una dose di shampoo specifico per capelli grassi in forma oleosa. Con il composto ottenuto si fa un solo lavaggio e si asciuga con il phon a temperatura bassissima. Può essere utilizzato per lunghi periodi senza controindicazioni e aiuta a contrastare anche la forfora grassa.