02/06/2020

Succo di ciliegia per combattere l’ansia. E ritrovare energia

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il 02/06/2020 Aggiornato il 02/06/2020

Favorisce il rilassamento muscolare, combatte l'insonnia e anche l'astenia. Per questo il succo di ciliegia è il rimedio naturale più efficace per afgfrontare con slancio la Fase 2

succo di ciliegia - ansia

Rame, potassio, manganese, in sinergia con gli antociani e gli zuccheri. Le ciliegie sono un laboratorio chimico naturale che favorisce il rilassamento muscolare, contrastando l’ansia.

Oltre al consumo alimentare durante la loro stagionalità, per avere una specifica azione stimolante ma anti nervosisimo allo stesso tempo, si può utilizzare il succo biologico (in erboristeria e negozi specializzati).

Al mattino a digiuno

Se ne prende mezzo bicchiere, mescolato alla stessa quantità d’acqua, la mattina a digiuno e a metà pomeriggio lontano dai pasti. Questa cura a base di succo di ciliegia, che arriva direttamente dalla tradizione naturopatica tedesca, può essere fatta per tre mesi con uno di stop ed è considerata uno dei rimedi migliori per chi soffre di astenia con risvolti di ansia e come supporto alimentare alle terapie contro la depressione con agitazione e insonnia.

Tante altre proprietà

Il succo di ciliegia è inoltre un concentrato di manganese ed antiossidanti a rapido assorbimento. Una sinergia che ha una specifica azione sull’ansia, che si manifesta favorendo il rilassamento muscolare. Ricche di antociani, che migliorano il metabolismo della melatonina, sono anche un rimedio naturale per chi ha problemi di insonnia. Sono inoltre ricche di zeaxantina, una sostanza responsabile della colorazione rossa che favorisce l’eliminazione dell’adrenalina in eccesso. 

L'esperto consiglia

Un goloso rimedio anche contro l’iperattività infantile, grazie alla presenza di rame e potassio, sostanze che favoriscono la concentrazione e aiutano l’organismo a riequilibrarsi e rilassarsi. Per i più piccoli la dose consigliata è di  150 ml a merenda con cicli di due mese e uno di stop.