12/07/2018

Pancia piatta con il massaggio all’albicocca e zenzero

Contrasta cuscinetti, ritenzione e gonfiori addominali il massaggio all'albicocca e zenzero dall’azione drenante, lipolitica, antiage e nutriente
pancia piatta

Il suo focus è l’addome, ma è un trattamento che considera l’organismo nella sua globalità, perché gli inestetismi non sono fenomeni circoscritti alla zona in cui compaiono: grazie al connubio fra manovre manuali ad hoc e l’azione riequilibrante di cosmetici a base di ingredienti naturali, il massaggio addominale all’albicocca e zenzero è efficace per drenare, sgonfiare e sciogliere i cuscinetti adiposi, con un effetto “pancia piatta” visibile già dopo una sola seduta.

La musica di Mozart, dal potere profondamente rilassante, accompagna il trattamento e ne potenzia l’azione.

Relax per cominciare

La seduta si svolge in due fasi, parte con  un lavoro iniziale di rilassamento corporeo completo, presupposto indispensabile per poter poi intervenire in modo mirato sulla zona dell’addome come spiega Filomena Stella, estetista esperta di trattamenti naturali. Si lavora con manovre decontratturanti sulla schiena, cioè sulla zona in cui si accumulano più facilmente tensioni e irrigidimenti, che sbilanciano la postura facilitando o accentuando la comparsa della “pancetta”.
Il nucleo portante del trattamento, però, è la stimolazione diretta del ventre. Qui si eseguono manualità “di scarico”, volte a liberare i tessuti dai liquidi in eccesso e a favorirne il deflusso verso le stazioni linfatiche inguinali. Poi si passa a un massaggio con movimenti rotatori scivolati, che comincia intorno all’ombelico per poi allargarsi a includere tutta la zona del ventre. Questa fase serve ad allentare le tensioni, a rilassare i visceri (ripristinandone la corretta funzionalità), a ridurre i gonfiori e a favorire la lipolisi.

Mix di ingredienti naturali

Importantissimi sono gli ingredienti naturali dei cosmetici usati sul corpo: in particolare l’albicocca e lo zenzero. L’albicocca, che viene polverizzata (inclusa la buccia e i noccioli), è la componente principale del fluido esfoliante che si applica all’inizio della seduta, per preparare la pelle: ricchissima di vitamine indispensabili alla cute, in particolare la C e la A, ha potenzialità nutrienti e antirughe, ammorbidisce la pelle, la rigenera e le dona un colorito naturale. Dallo zenzero invece si ricava un olio essenziale che viene aggiunto all’olio usato per il massaggio dell’addome: ha proprietà antisettiche ma soprattutto stimola la circolazione, riscalda e ha quindi un effetto drenante e lipolitico.
La seduta, secondo il bisogno, può concludersi con un impacco sull’addome: si usano fanghi diversi, drenanti, rassodanti, nutrienti e calmanti.