11/07/2021

Torcicollo e mal di schiena: dai Paesi nordici arriva il massaggio con i cuscini

Simona Lovati
A cura di Simona Lovati
Pubblicato il 11/07/2021 Aggiornato il 11/07/2021

Si chiama cherry massage perché i cuscini sono riempiti di noccioli di ciliegia.Vengono scaldati per un effetto detox e fatti scivolare sulle zone contratte per sciogliere le tensioni

cherry massage

Il cherry massage trae ispirazione dalla tradizione dei Paesi nordici, che hanno sperimentato per primi come la posa di cuscini in fibra naturale colmi di noccioli di ciliegia sia in grado di alleviare disturbi e contratture, come torcicollo, cefalee, mal di schiena. «In istituto, il massaggio prevede l’impiego di cuscini caldi di varie dimensioni, alternati a manovre manuali per sbloccare ogni genere di tensione. È una tecnica che può essere eseguita su ogni parte del corpo, anche con il cliente vestito, ideale per quelle persone che hanno poco tempo o sono restie a ricevere un massaggio direttamente sulla pelle», dice Luca Lingua, ideatore del rituale a capo del centro benessere Samya di Cuneo.

La seduta

Dopo la fase di accoglienza, ci si sdraia sul lettino e l’operatore inizia ad applicare i cuscini dalla forma cilindrica (lunghi circa 30 centimetri con sei centimetri di diametro) che vengono “rullati” e fatti scivolare sul corpo, e altri piatti che vengono invece lasciati in loco sulle zone con maggiori problematiche, come la regione lombare. Si praticano poi manualità decontratturanti più o meno intese e profonde a seconda delle rigidità riscontrate con l’aiuto di unguenti balsamici. I cuscini sono realizzati in lino (il materiale che meglio resiste al calore) e sono riscaldati in un’apposita stufetta a 55°C.

Sulle zone più sensibili come il viso o su aree piccole, per esempio la cervicale, si utilizzano cuscini riempiti di semi di lino, più duttili e morbidi, che consentono di essere più ergonomici.

L’azione

Il calore secco sprigionato dai cuscini è utile anche per stimolare la sudorazione con il conseguente effetto detox su tutto l’organismo, per alleviare gonfiori addominali e disturbi del periodo mestruale. Il massaggio non è indicato per persone che soffrono di varici per via del tepore sprigionato dai cuscini, che può dilatare ancora di più le pareti delle vene. La seduta dura circa un’ora al costo di 50 euro.