19/11/2015

Aromaterapia: l’essenza giusta per ogni stanza

Saverio Pepe
A cura di Saverio Pepe
Pubblicato il 19/11/2015 Aggiornato il 19/11/2015

Verbena discrete e purificatrice in soggiorno, legno di rosa calmante in camera da letto: scoprio l’olio essenziale più adatto per profumare ogni stanza

Aromaterapia

Un ambiente confortevole e salutare ha i suoi profumi di benessere. Le essenze giuste hanno infatti il potere di rasserenare o di dare energia, funzionano come antistress, stimolano il metabolismo, agiscono sui ritmi sonno veglia.

Il modo più semplice per utilizzare le essenze è ricorrere ai diffusori classici: in coccio, pietra o argilla, riscaldati dalla fiamma di una candela.

Le alternative però non mancano. Ci sono gli umidificatori elettrici e niente vieta di aggiungere gli oli essenziali all’acqua degli umidificatori dei termosifoni.
La novità è rappresentata dai nebulizzatori alimentati tramite Usb.

Quante gocce?

Nell’umidificatore elettrico o nei nebulizzatori: da 1 a 3 gocce.
Nel diffusore a candela: da 10 a 15 gocce per volta.
Nell’umidificatore da termosifone: da 5 a 10 gocce.

Profumo di casa

C’è un olio essenziale per ogni ambiente della casa. Una scelta accurata permette di esaltare le funzioni delle varie stanze (dal relax alla convivivialità), le purifica rendendole gradevoli e armoniose per tutti i suoi abitanti.

Nell’ingresso
L’olio essenziale di legno di Amyris calmante, rilassante ma anche energetico regala a questo ambiente un odore familiare che fa sentire a proprio agio, al sicuro. Ed è molto gradito anche agli animali domestici.

In cucina
L’olio essenziale che meglio si adatta a un ambiente vivo e vitale come la cucina è quello del legno di cedro, ricavato dalla scorza del cedro del Libano. Ha un aroma non agrumato e aspro come quello del frutto ma al contrario forte e balsamico. Pur essendo molto gradevole, funge anche da repellente per gli insetti.

In soggiorno
La profumazione non deve risultare troppo invadente o stucchevole. Per questo si consiglia l’essenza di verbena che ha proprietà disinfettanti e purificatrici, importanti in un ambiente in cui si trascorrono molte ore in compagnia e dove spesso giocano i bambini.

In camera da letto
Se l’obiettivo è conciliare il sonno (specie quello dei più piccoli) molto efficace è l’olio essenziale di legno di rosa, dolce e dall’effetto calmante. Se al contrario si desidera una atmosfera sensuale e coinvolgente, l’essenza più adatta è quella di ylang ylang che agisce da stimolante fisico e mentale.

In bagno
L’olio essenziale di lemongrass con il suo aroma forte ed aspro, riesce a imporsi in un ambiente così particolare, armonizzandolo. Eccellente da utilizzare anche nell’acqua del bagno aggiungendolo al bagnoschiuma, nella dose di 2 gocce per cucchiaio di prodotto detergente.